Spengler 2018. Il Tramonto dell’Occidente rivisitato

|

A cento anni dalla pubblicazione del Tramonto dell’Occidente di Oswald Spengler continua a gravare un senso di crisi profonda.

La Mitteleuropa e l’Est. Pensatori germanici di fronte al problema russo

|

Un destino inesorabile di ostilità separa Russia e Germania? La storia recente ci mostra anche gli indizi di possibili percorsi alternativi.

Spengler e l’anima russa. La Russia antica e la “pseudomorfosi” illuminista

|

Nel Tramonto dell’Occidente Oswald Spengler si sofferma ampiamente sulle peculiarità dell’anima russa. Nella visione spengleriana, Pietro il Grande impone alla Russia una forma che non le è congeniale, che è lontana dallo spirito contadino, antico, mistico e religioso della Vecchia Russia.

Dal Tradizionalismo del Novecento alla Geopolitica del XXI Secolo. Parte IV

|

Come Italiani abbiamo il compito di meditare a fondo il concetto teologico-politico di III Roma, per riempirlo di contenuti spirituali sempre più precisi nel solco della continuità della nostra tradizione.

Pio Filippani e la Russia

|

L’avvicinamento di Filippani-Ronconi al cristianesimo ortodosso rappresentò il compimento di un legame profondo e quasi “mistico” con la Russia.

¿Por qué no existe una cultura de «Derecha»?

|

“A la derecha no existe una cultura porque no existe una verdadera idea de la «Derecha», una visión del mundo cualitativa, aristocrática, agonística, antidemocrática”.

Oswald Spengler ed il senso metapolitico del declino occidentale

|

Riferirsi a Oswald Spengler implica riaprire una riflessione sull’essenzialità dell’approfondimento metapolitico del rapporto tra storia e Sacro.

Idee per l’Europa: la Rivoluzione Conservatrice

|

Da quel laboratorio di idee che fu la Rivoluzione Conservatrice si ricava oggi la lezione, come afferma Nolte, che fenomeni di peso mondiale come il Nazionalsocialismo devono essere osservati con una visione più ampia, così da meglio comprendere gli intrecci di pensiero e la complessità delle sintesi che vennero tentate.

Gli ultimi trionfi del denaro e della macchina nella filosofia della storia di Oswald Spengler

|

Secondo la concezione organicistica di Spengler ogni civiltà è equiparabile a un essere vivente che nasce, si sviluppa, decade (nella fase della «civilizzazione») e, da ultimo, muore

Ernst Jünger. La civiltà come maschera

|

Temi e figure della prima guerra mondiale e della tecnica nell’opera giovanile di Ernst Jünger

1 2 3 4