Dall’impero al formicaio

|

La Russia dall’impero zarista alla rivoluzione bolscevica in un articolo giovanile di Adriano Romualdi.

Aurora e frammenti postumi

|

Una breve recensione di Aurora di Nietzsche pubblicata da Adriano Romualdi nel 1968.

L’esilio di Vintila Horia

|

La recensione di un giovanissimo Adriano Romualdi a Dio è nato in esilio di Vintila Horia.

La migración latina

|

La grosse Wanderung ha culminado el proceso de indoeuropeización iniciado mil años antes.

Un mondo nuovo

|

Come la guarigione è patrimonio esclusivo del malato, così il risanamento della nostra civiltà è un nostro compito interno.

Gli Olimpici

|

Nel culto divino degli antichi Greci si manifesta ai nostri occhi una delle più grandi idee religiose dell’umanità – l’idea religiosa dello spirito europeo.

Horthy tenta il salvataggio in extremis

|

Il colpo di mano di Otto Skorzeny che portò alla deposizione dell’ammiraglio Horthy.

Orientaciones para una nueva cultura de Derecha

|

“Bastan unos pocos indicios para trazar la línea de desarrollo de una cultura de Derecha. Pero esta orientación abstracta comenzará a cobrar forma cuando todos y cada uno comiencen a escribir y a actuar”.

Une spiritualité de la Forme

|

Dans le monde grec, c’est la préhistoire indo-européenne qui se met à parler.

Adriano Romualdi, l’intellettuale che questa destra non ha mai letto (e si vede)

|

In qualche modo, le Lettere ad un amico di Adriano Romualdi sono l’Anti-Cencelli: un breviario della buona metapolitica, un diario di lotta culturale.

Il cristianesimo medievale

|

Il processo attraverso cui il cristianesimo – dopo aver contribuito a dissolvere la tradizione greco-romana – cementò la nuova europa romanzo-germanica medievale è una trasformazione che ci mostra come la forza della forma vivente si impossessi della lettera del dogma.

L’illusione fascista

|

Il libro dell’Hamilton – che nell’edizione originale si intitola The Appeal of Fascism – vuol essere un’analisi dei motivi per i quali numerosi intellettuali subirono, a un certo punto, «il fascino del fascismo».

1 2 3 4 7