Cioran ed Eliade. Una complicità discorde

|

Cioran ed Eliade, due insigni rappresentanti della cultura romena del secolo XX.

Spirito classico e cristianesimo. Le tesi di Walter Friedrich Otto

|

Walter Otto era convinto che i poemi omerici contenessero il paradigma più alto della concezione olimpica del divino, punto apicale nella storia delle religioni.

De Martino e il mondo magico

|

Ernesto De Martino è stato uno dei pensatori più stimolanti del Novecento, la cui opera risulta difficilmente classificabile nelle rigidità ideologiche degli “ismi” che hanno dominato la vita culturale nel nostro paese.

In memoriam Padre Luigi Giovanni Cagni (4 marzo 1929-27 gennaio 1998)

|

Un ricordo dell’illustre assiriologo Luigi Giovanni Cagni in occasione del ventennale dalla morte.

Guerrieri e Sacerdoti

|

Pubblicato in italiano lo scritto più politico di Ananda Kentish Coomaraswamy, in un’edizione meticolosamente curata da Giovanni Monastra.

Sull’origine della visione economica in René Guénon

|

Nel novero degli autori della cosiddetta Tradizione, a partire dal suo moderno teorico René Guénon, si nota una quasi totale assenza di studi sull’economia.

Guénon e la crisi della modernità

|

Nel 1927 uscì in Francia La crisi del mondo moderno, sintesi valoriale della corrente di pensiero che si è posta in modo radicalmente critico nei confronti della modernità, lungo tutto il secolo XX.

René Guénon, il filosofo che divenne musulmano

|

René Guénon e il suo lascito: un bilancio scritto nella ricorrenza del cinquantesimo anniversario della morte del filosofo di Blois.

Dal pensiero dialettico al pensiero vivente

|

Relazione al Convegno “La Tradizione perenne:le vie di accesso al Sacro nell’età contemporanea”, Napoli, Antisala dei Baroni, Castel Nuovo, 1° giugno 2013, promosso dal sodalizio culturale “Il Cervo Bianco” e dall’Associazione “La Casa di Mercurio”.

Herman Wirth et la préhistorie préindoeuropéenne

|

Herman Wirth n’a cessé durant toute sa longue existence de poursuivre ses travaux sur la préhistoire de l’Europe en attirant surtout l’attention sur la paléo-épigraphie. En sa recherche de tout ce qui peut toucher le matriarcat préhistorique il a d’autre part souligné la grande importance qu’a pu avoir la civilisation pré-indogermanique pour le vie culturelle et cultuelle de l’Europe.

Archetipi della Russia nella lettura di Elémire Zolla

|

Il filo rosso della storia russa è il costante richiamo al modello della romanità nella duplice e oscillante versione dell’imperatore costantinianeo e dell’imperatore-filosofo, fra Bisanzio e la Grecia classica, fra l’impero assolutistico di stampo più orientale e il modello romano-occidentale più tollerante e pluralista.

Leggere Tucci per comprendere la Cina

|

Giuseppe Tucci ci ha trasmesso la sua fervida ed acuta dimostrazione dell’unità culturale dell’Eurasia e una ferma presa di coscienza del fatto che essa dovrebbe ipso facto tradursi in un’effettiva unità geopolitica.

1 2 3