Il teatro di Eliade. Tra mito e politica

|

La produzione teatrale di Eliade, recentemente pubblicata in edizione critica, è intrisa di valori mitico-simbolici, punto d’arrivo dei suoi studi eruditi.

Appunti sulla narrativa fantastica di Mircea Eliade

|

Alla più nota attività di storico delle religioni Mircea Eliade affiancò una ricca e importante produzione narrativa, che viene qui sinteticamente presentata.

Rebelión contra el mundo moderno

|

Eliade resalta claramente que Evola se adhiere a una visión «tradicional» de la vida.

Cuando Evola y Eliade quisieron “hacer frente” espiritual

|

Un ensayo escrito por Liviu Bordas publicado en el nuevo número de Nuova Storia Contemporanea es un estudio rico en análisis e interrogaciones sobre el encuentro entre dos grandes estudiosos.

Quando Evola e Eliade vollero «fare fronte» spirituale

|

Un saggio di Liviu Bordas pubblicato sul nuovo numero di Nuova Storia Contemporanea analizza compiutamente il rapporto tra Evola ed Eliade, anche alla luce del ritrovamento di lettere sinora sconosciute.

Mircea Eliade, il genio

|

Retrospettiva sulla vita e l’opera di Mircea Eliade, pubblicata in occasione del centenario della nascita dello scrittore e storico delle religioni rumeno.

Archetipi celesti dei territori, dei templi e delle città

|

Ogni territorio occupato con lo scopo di abitarvi è prima di tutto trasformato da caos in cosmos; cioè, per effetto del rituale gli viene conferita una forma che lo fa così divenire reale.

Il mistero numinoso della camera «Sambo» nella foresta proibita di Mircea Eliade

|

Nel romanzo La foresta proibita di Mircea Eliade vi è tutta la dimensione magico-esoterica propria alla filosofia dell’autore, unita all’aspirazione alla rottura della percezione ordinaria, in vista di un accesso alla dimensione numinosa, segreta e inafferrabile dell’esistenza.

La corrispondenza tra Julius Evola e Mircea Eliade

|

L’epistolario lascia intravvedere un rapporto non occasionale e probabilmente ricco di risvolti umani.

I bambini vedono cose che noi non vediamo

|

I bambini conservano, fino a una certa età, la facoltà di una seconda vista, che forse in tempi passati era caratteristica di tutti gli esseri umani, in ogni età della loro vita.

1 2 3