La battaglia sull’Istmo di Perekop
| |

Nell’autunno del 1920 la guerra civile russa era ormai avviata verso la sua inevitabile conclusione, con le armate bianche che cedevano, una dopo l’altra, davanti alla pressione dell’Armata rossa forgiata da Trotzkij e da lui diretta con spietata energia.

L’illusione fascista
| |

Il libro dell’Hamilton – che nell’edizione originale si intitola The Appeal of Fascism – vuol essere un’analisi dei motivi per i quali numerosi intellettuali subirono, a un certo punto, «il fascino del fascismo».

Chi ha voluto la guerra sovietico-polacca del 1920? Una questione storiografica ancora aperta
| |

Da sempre gli storici discutono su chi porti la maggiore responsabilità per la scoppio della guerra russo-polacca che, preannunciata da alcuni scontri di frontiera nel 1919.

Le communisme hiérarchique
| |

Le livre de Sonia Michelacci Il comunismo gerarchico est l’oeuvre la plus complète, publiée en Italie, sur la conception de la propriété privée vue par le fascisme italien et le national-socialisme allemand.

La morte per la patria
| |

Una recente pubblicazione ci permette di ripercorrere a fondo uno degli snodi essenziali della cultura nazionalista italiana, incentrata sin dai suoi esordi sul culto dei martiri dell’Idea e sulla devozione verso chi dona la vita per la nazione.

Esoterismo, Tradizionalismo e Fascismo. Un rapporto complesso e sottaciuto
| |

La politica culturale inclusiva di Evola, attestata dall’esperienza di “Diorama”, mirava a valorizzare ciò che accomunava e univa l’area intellettuale di riferimento, non ciò che tendeva a dividerla, a disgregarla.

Le baron von Ungern vénéré dans les temples mongols
| |

Depuis peu, on ne cesse d’écrire sur une figure qui, malgré sa stature extraordinaire, était passée presque inaperçue dans le tumulte consécutif à la précédente guerre: celle du baron Ungern-Sternberg.

Trjapicyn in Siberia orientale: breve la vita felice di un “bandito” anarchico
| |

Un episodio poco noto della guerra civile scatenatasi in Unione Sovietica dopo la Rivoluzione d’Ottobre che ebbe luogo nelle remote regioni dell’Estremo Oriente nel 1920.

Il Mistero dei Misteri
| |

Il saggio di Louis de Maistre è un fondamentale testo di riferimento per approfondire le vicende narrate da Ossendowski, anche se buona parte dell’opera e della vita dell’autore polacco restano circondate da un alone di mistero.

Un destino tedesco
| |

È il 1929 quando la Franz Eher Verlag pubblica Michael – Diario di un destino tedesco (titolo originale: Michael – Ein deutsches Schicksal in Tagebuchblättern), il romanzo scritto da Joseph Goebbels.

Modernità totalitaria
| |

Lungi dall’essere uno Stato di polizia, il Regime fascista non fece che allargare alla totalità del popolo i suoi miti fondanti, le sue liturgie politiche, il suo messaggio di civiltà, il suo italianismo, la sua vena sociale.

El comunismo jerárquico
| |

El excelente trabajo de Sonia Michelacci es una lectura particularmente útil en la era del turbocapitalismo devastador que caracteriza a la globalización.

Quella strana sintesi tra comunismo e nazione
| |

Nazionalbolscevismo – Uomini, Storie, Idee di Marco Bagozzi racconta il percorso eretico percorso degli intellettuali “rivoluzionari conservatori” sulla natura “nazionale” della rivoluzione bolscevica.

Nazionalsocialismo, religione pagana
| |

Lo studio del Nazionalsocialismo come cupa religione psicopatologica, attraversata da ogni sorta di perversioni, è una pratica ben collaudata e sempre in auge.

Fascismo, Nacionalsocialismo y cultura de Derecha
| |

Fascismo y nacionalsocialismo no regaron a crear en el seno del Estado una ciudadela que pudiese sobrevivir a la catástrofe política.

L’Italia nel XX secolo
| |

Un libro di Rutilio Sermonti sulla “Storia dell’Italia moderna per gli studenti che vogliono la verità”, pubblicato dalle Edizioni all’Insegna del Veltro.

Il neopaganesimo di Otto Rahn
| |

Il libro di Hans-Jürgen Lange ‘Otto Rahn e la ricerca del Graal’, a differenza di altri usciti anni fa sul medesimo argomento, si segnala per serietà e credibilità storiografica.

“Femminilità metallica”: le forme del Futurismo
| |

Il tema della femmina futurista è un apice della cultura e della società del primo-Novecento che non ha avuto seguito, se non in quel drappello di donne colte e emancipate che al tempo debito misero la camicia nera, diventando squadriste.

Duello sul delta, nella giungla, di Aldo Gabrielli
| |

Non molti sanno che Aldo Gabrielli, oltre ad essere stato l’autore di un celebre dizionario e uno dei maggiori esperti della lingua italiana del XX secolo, si è anche cimentato nella letteratura per ragazzi, collaborando alla importante collana «La Scala d’Oro» della U.T.E.T., confluita poi, in gran parte, nella leggendaria enciclopedia per ragazzi «Il Milione».

Il fascismo internazionale
| |

Si può parlare del Fascismo non come di un caso nazionale specificatamente italiano, ma come di un caso transnazionale, che ha più o meno interessato tutte le aree del nostro continente.

Il nazionalsocialismo
| |

Una breve analisi storica della parabola compiuta dal partito nazista, dalla sua fondazione alla tragica fine della seconda guerra mondiale.

Il fascismo italiano
| |

Brani tratti dal libro postumo Il fascismo come fenomeno europeo, cap II (pp. 37-42).

Civiltà contadina e sovversione progressista
| |

Non il bracciante salariato, che era la punta di lancia delle rivendicazioni classiste dei socialcomunisti, ma la famiglia contadina rappresenta il perno sociale: questa la diversificazione tra i progressisti e il Fascismo.

La rivolta di Maritz e De Wet nel 1914, preannuncio della rivincita boera sull’Inghilterra
| |

La storia ci mostra che non sempre chi vince sul piano militare vince anche, nel medio e nel lungo periodo, sul piano politico. Tale fu anche il caso del Sudafrica: la fallita insurrezione boera del 1914 deve essere valutata più come il primo annuncio della futura indipendenza del Sudafrica dall’Inghilterra, che come l’ultimo sussulto della precedente guerra anglo-boera.

Guido Pallotta: credere nella rivoluzione
| |

Per Guido Pallotta il Fascismo era essenzialmente un’etica del rigore e della serietà nelle scelte.

Gottfried Feder e il programma della Nsdap
| |

Leggendo oggi Il Programma del NSDAP e le sue fondamenta ideologiche di Gottfried Feder verifichiamo lo sforzo attuato in Germania per abbinare il sentimento nazionale e la giustizia sociale, nella direzione della concezione organica della comunità popolare.

Stato Fascista e sindacal-rivoluzionario
| |

La fioritura di studi sull’organizzazione dello Stato fascista evidenzia che il Fascismo, lungi dall’essere morta reliquia del passato, è al contrario ben presente nella memoria storica.

Quella rivoluzione fatta dai soldati
| |

Nati nel caos delle trincee della Grande Guerra, temprati nelle confuse battaglie del dopoguerra, i volontari dei Freikorps prepararono il terreno per una rivoluzione che potesse riscattare l’onore e la dignità della Germania.

Tra Mussolini e D’Annunzio
| |

Un piccolo libro da poco uscito ripercorre in brevi tratti autobiografici uno degli aspetti più importanti della politica italiana della prima metà del Novecento: D’Annunzio e Mussolini di Carlo Delcroix.

Fürs Vaterland. L’epopea dei Corpi Franchi
| |

Le Edizioni Ritter propongono un eccezionale documento: la prima traduzione italiana di Freikorps. Lo spirito dei Corpi Franchi, di Ernst von Salomon, uscito in Germania nel 1936 col titolo Storia recente.

Rudolf Hess o della fedeltà
| |

Quella di Rudolf Hess è una figura tragica. Uomo dimesso e umile, quando era al potere mantenne sempre un’attitudine composta e defilata, di fedelissimo seguace del suo Führer, quasi sacerdotale nei suoi modi semplici e spartani.

Il fascismo in America
| |

Il libro di John Patrick Diggins L’America, Mussolini e il fascismo è stato l’apripista della scarna bibliografia sui rapporti tra USA e Italia fascista e sull’attività delle organizzazioni del PNF nella repubblica stellata.

Niccolò Giani e la Mistica della rivoluzione fascista
| |

Con il titolo Mistica della rivoluzione fascista. Antologia di scritti, 1932-1941, la casa editrice Il Cinabro ha riportato alla luce gli scritti più significativi di Niccolò Giani

Fascisti eretici
| |

«Il conformismo è un male oscuro degli intellettuali» scriveva Francesco Grisi, sapendo con ciò di non far torto a nessuno degli “eretici” che compaiono nel suo libro.

La cultura accademica e il nazionalsocialismo
| |

Il regime nazionalsocialista ebbe l’appoggio entusiastico di molte tra le menti più eccelse del Novecento

L’«Etat de l’Ordre» et les SS
| |

L’idée qui pouvait servir à corriger l’hitlérisme, c’était que l’Etat devait être dirigé, plutôt que par un parti unique, justement par quelque chose de semblable à un «Ordre»

La vita della Norvegia è tutta sul mare
| |

La nascita dello stato indipendente di Norvegia e l’indissolubile legame del paese scandinavo con il mare

Elia Rossi Passavanti. Un eroe di Terni
| |

Brevi cenni sulla vita coraggiosa di Elia Rossi Passavanti, legionario fiumano e podestà fascista della città di Terni

Le stelle danzanti
| |

La storia di Fiume in rivolta mostra una classe dirigente di artisti, letterati e politici schierata in prima persona per la causa irredentista e nel rivendicare il sacrificio di tanti nelle trincee della Prima Guerra Mondiale

La cattura di una finta nave ospedale a Lindi è l’inizio della fine per l’incrociatore «Königsberg»
| |

In tutti i loro racconti, sia storici che romanzeschi, gli Inglesi e i loro cugini Americani tendono a presentare le proprie operazioni come capolavori di bravura e determinazione

Avanguardie dello spirito
| |

Il Fascismo si fece carico del destino di milioni di emigrati, alleviandone le condizioni di vita e promuovendo il loro lavoro e la loro dignità sociale

Hitler e le società segrete
| |

È singolare che in Francia diversi autori si sono dati alla ricerca delle relazioni del nazionalsocialismo tedesco con società segrete e organizzazioni iniziatiche

Gli ultimi dei bianchi
| |

Una breve storia del fiero popolo boero e della sua secolare lotta per la libertà, l’identità e il diritto a non snaturarsi

La decisione difficile di Felice Trojani
| |

Il nome di Felice Trojani non dirà forse molto al grande pubblico odierno, che dimentica in fretta; ma esso è indissolubilmente legato a una delle pagine più altamente drammatiche delle nostre esplorazioni polari: quella della spedizione Nobile al Polo Nord del 1928.

Con un atto di pirateria internazionale gli Inglesi chiudono la partita con l’inafferrabile Dresden
| |

Per riuscire ad affondare l’incrociatore ausiliario Dresden gli Inglesi non avevano esitato a violare le leggi internazionali relative ai diritti degli Stati neutrali

Ivan Vassili, la nave maledetta
| |

Nessun episodio supera in orrore le vicende della nave russa “Ivan Vassili” che, ai primi del Novecento, fu protagonista di una crociera allucinante che si risolse nella morte di parte dell’equipaggio

La crociera dell’incrociatore Königsberg e le azioni navali nel Rufigi
| |

Le battaglie e l’affondamento dell’incrociatore Königsberg nell’Africa orientale tedesca durante la prima guerra mondiale

La Comunità di Destino
| |

Seppure con varie sfumature gli intellettuali nazionalsocialisti delineavano l’idea di una comunità nazionale organica che si organizza su presupposti gerarchici in grado di selezionare gli elementi migliori

Metafisica della guerra: Ungern (Sternberg) Khan
| |

Le Edizioni di Ar hanno pubblicato Il dio della guerra di Jean Mabire, uscito in Francia nel 1987: una fusione tra la finzione romanzesca e il saggio storico sul barone von Ungern

1 2 3