Julius Evola e la filosofia dell’esistenza
| |

Un estratto dalla Prefazione di Giovanni Sessa alla nuova edizione del libro di Gian Franco Lami Arte e filosofia in Julius Evola.

Il sottosuolo del presente
| |

In Italia si sta affermando una corrente di pensiero che riconosce la centralità della domanda teoretica, posta però oltre le categorie della logica tradizionale.

Evola e Gentile. Due filosofi colpiti dalla folgore di Apollo
| |

La folgore di Apollo che brillò nel pensiero di Evola si ripercosse altresì in quello di Gentile; per cui non è azzardato ipotizzare un punto d’incontro tra l’attualismo gentiliano e il transidealismo evoliano.

Julius Evola oltre Nietzsche
| |

Par delà Nietzsche rende ragione a quanti sostengono Evola essere filosofo del Novecento di spessore europeo.

Heidegger lettore di Evola
| |

La scoperta di un’inedita citazione evoliana nei quaderni di Heidegger potrà stimolare altre ricerche sui rapporti Heidegger-Evola, sulla scorta di segnavia già individuati.

Studi Evoliani 2013. Gli approfondimenti dell’annuario della Fondazione Evola
| |

Studi Evoliani 2013 è un Annuario imperdibile per quanti siano interessati al dibattito intellettuale intorno ad Evola e alle attività della Fondazione che porta il suo nome.

Sul tradizionalismo evoliano
| |

L’Evola filosofo è già tradizionalista, pur non avendo ancora sviluppato la nozione di Tradizione.

Riflessioni sulla filosofia dell’azione di Yukio Mishima
| |

L’azione per Mishima è lotta, in quanto riflettere concilia, pacifica.

Il pensiero come a priori assoluto: una sintesi operativa
| |

Un compendio di indicazioni per seguire un percorso organico e graduale per accedere alla percezione dei mondi sottili.

Rebelión contra el mundo moderno
| |

Eliade resalta claramente que Evola se adhiere a una visión «tradicional» de la vida.

Evola fra tradizione e futuro
| |

A quarant’anni dalla morte, Julius Evola si dimostra quanto mai attuale per le sue analisi fuori dal coro, per averle fatte in una prospettiva non limita­ta al contingente, ma avendo lo sguardo proiettato lontano.

Filosofia e Università. Tra Heidegger e Jaspers
| |

L’unità di vita e pensiero è esperita in Jaspers come orizzonte inglobante, il cui carattere precipuo esige una radicale separazione del soggetto conoscente dall’oggetto conosciuto.

Sul domandare metafisico
| |

La domanda metafisica “accade” quando ci eleviamo dall’heideggeriano dominio della chiacchiera (in cui, generalmente, sin dall’infanzia è confinata la nostra esistenza) e cominciamo a ricercare il senso di ciò che è.

Il “pensiero vivente” nella filosofia della libertà di Rudolf Steiner
| |

Nella filosofia di Rudolf Steiner il “pensare che osserva il pensare” si sperimenta nelle discipline interiori della Concentrazione, della Meditazione e della Contemplazione.

I Greci
| |

Il pensiero greco è stato un pensiero aurorale, mattutino, iniziale, quindi connesso al destino. Questo il dovere del pensiero: il rispetto dei greci è avvenire del pensiero. Ricorso, non ritorno ai greci.

La filosofia della storia di Hegel
| |

Una panoramica introduttiva sulla complessa filosofia della storia di Friedrich Hegel.

Il crepuscolo dei filosofi nello sputtanamento del «copia e incolla»
| |

Il filosofo dei grandi numeri (grande casa editrice, grande pubblico, grande tiratura di copie vendute) è soggetto alle stesse tentazioni e debolezze di qualsiasi altro mortale; con l’aggravante, che l’esercizio disinteressato del pensiero avrebbe pur dovuto insegnargli qualcosa.

Per Gian Franco Lami
| |

Un ricordo di Gian Franco Lami e della sua opera intellettuale a distanza di due mesi dalla morte.

La scienza moderna è una degenerazione del vero concetto di scienza
| |

Le verità della scienza divengono oggetto di periodici, radicali aggiornamenti: i famosi “paradigmi” di cui parlava l’epistemologo Thomas Kuhn, che oggi sono veri e domani vengono totalmente abbandonati

L’eredità falsata di Martin Heidegger
| |

Un libro di Victor Farìas, uno dei più zelanti poliziotti a difesa del Pensiero Unico, contribuisce a ricollocare Heidegger nella tradizione di pensiero anti-progressista e radicalmente identitaria

Gli ultimi trionfi del denaro e della macchina nella filosofia della storia di Oswald Spengler
| |

Secondo la concezione organicistica di Spengler ogni civiltà è equiparabile a un essere vivente che nasce, si sviluppa, decade (nella fase della «civilizzazione») e, da ultimo, muore

Essenza della filosofia e coscienza della sua storicità nel pensiero di Wilhelm Dilthey
| |

Una presentazione generale della filosofia del padre dello storicismo, Wilhelm Dilthey, che ha esecitato grande influenza su tanti pensatori del ventesimo secoli

La concezione della storia di Comte
| |

La filosofia della storia di Auguste Comte, la legge dei tre stadi e le ingenuità utopistiche del positivismo

Tendenze antiromantiche
| |

Le tendenze antiromantiche dell’alpinismo a confronto con la filosofia di Carlo Michelstaedter e quella di Evola.

Nicola Cusano e il gioco della palla
| |

Secondo Mircea Eliade, l’umanesimo di Nicola Cusano sapeva coniugare le esigenze della scienza del misurabile con quelle della teologia e del linguaggio simbolico

La melodia del giovane divino
| |

Leggere Michelstaedter, a cento anni dalla morte, implica necessariamente indicarlo, senza incertezze, come una delle voci eminenti della filosofia della tradizione

Guénon, forza della Tradizione
| |

Secondo il maestro di Blois, gli strumenti della metafisica non bastano: essa considera sistemi «limitati e chiusi». La filosofia è soltanto il primo stadio per raggiungere la “sapienza”

Volontà di potenza
| |

La saldatura tra Usura e Umanitarismo universalista, all’origine del pensiero unico, ha portato come conseguenza l’esaurirsi di ogni prospettiva di opposizione al sistema di nichilismo integrale che ci governa

Nietzsche lettore di Schopenhauer
| |

Mentre descriveva Schopenhauer, Nietzsche andava accorgendosi di descrivere anche se stesso, quale avrebbe dovuto essere, non un semplice uomo di scienze, ma un educatore del popolo tedesco e un rinnovatore della cultura.

Proiettando l’anima sulle immagini di un grande Vico
| |

Un libro di Stefano De Rosa, Vico precursore della nuova storia, contribuisce ad allargare la visuale sul pensatore napoletano, fornendo importanti precisazioni a proposito del gran numero di problemi che Vico affrontò per primo e in maniera straordinariamente lucida

Il socialismo nazionale di Johann Gottlieb Fichte
| |

Lo sprono di Fichte verso la solidarietà popolare è a esempio di come antichi affreschi politici possano all’improvviso rianimarsi, tornando a fare la storia.

La filosofia della storia di Agostino
| |

Un’analisi della concezione provvidenzialistica di Sant’Agostino nel contesto culturale romano dell’epoca.

Massimo Fini su Nietzsche
| |

Recensione della biografia di Friedrich Nietzsche scritta da Massimo Fini.

Forme della personalità umana nell’Ellade
| |

Lo sviluppo del sentimento e della concezione della personalità nella Grecia antica

Gentile, un filosofo per l’Italia
| |

La figura morale e intellettuale di Giovanni Gentile, massimo esponente della filosofia idealista in Italia

Per una Mistica Völkisch
| |

Recensione del saggio di Federico Prati e Silvano Lorenzoni Filosofia, Dottrina e Mistica dell’Etnonazionalismo Völkisch, effepi edizioni, Genova 2008

Un inno alla libertà in un breviario della filosofia
| |

Un libro postumo del pensatore Cornelio Fabro che condensa la sua filosofia dell’esistenza e il suo sentimento religioso

Fascismo e socialismo sovrumanista
| |

L’influsso di Nietzsche sui circoli socialisti e sulla formazione di Benito Mussolini

Spengler, profeta del XXI secolo
| |

Riflessioni di Franco Cardini sul Tramonto dell’Occidente di Oswald Spengler e le sue attualissime anticipazioni

Europa, un albero con tante radici
| |

Recensione di Giovanni Reale, Radici culturali e spirituali dell’Europa, pubblicata su la Padania del 25 novembre 2003.