Aspects de la mort dans la romanité
| |

Le Romain antique aurait ignoré l’idéal d’une survie individuelle, d’une espèce de continuation du mode d’être humain et fini.

La fragilità e la grandezza dell’uomo nella visione filosofica di Seneca
| |

Seneca è moderno nel senso in cui si può dire che lo sia anche Petrarca: è un uomo inquieto, lacerato fra spinte contrastanti, conscio della sua debolezza, fiacco nella volontà, e tuttavia sinceramente proteso verso l’affermazione della sua parte spirituale.

La più serena celebrazione dello sport antico nel quinto canto dell’«Eneide»
| |

Il quinto canto dell’Eneide rappresenta una specie di sorpresa per il lettore di Virgilio: qui non dolorose memorie e amori strazianti, non suono di corni guerreschi e clangore di spade, ma una pausa serena, gioiosa, rinfrescante, dedicata alla celebrazione dei giuochi in occasione del primo anniversario della morte di Anchise, padre dell’eroe troiano.

I grandi testi della Lingua Etrusca – tradotti e commentati
| |

Questo libro è l’esito del lavoro ultratrentennale dedicato alla lingua etrusca dal prof. Massimo Pittau, glottologo, esperto di linguistica Sarda ed Etrusca, autore di oltre quaranta libri e di più di trecento studi concernenti questioni di linguistica, filologia, filosofia del linguaggio.

I medaglioni della necropoli di Chiavari
| |

Un gruppo di studiosi e appassionati ha studiato i medaglioni dei corredi funebri femminili della necropoli preromana di Chiavari, con risultati sorprendenti.

Cristianismo: el Comunismo de la Antigüedad
| |

El estudio de las condiciones en que murió el Imperio romano no tiene sólo un interés histórico y abstracto. El parentesco entre ambas coyunturas, el paralelo que tan a menudo se traza entre aquellas condiciones y las que hoy prevalecen, lo hace profundamente actual.

Sulla lingua etrusca ovvietà ignorate e contraddette
| |

Il fallimento culturale relativo alla lingua etrusca e allo sviluppo del suo studio, è stato provocato dall’insipienza pluridecennale della scuola archeologica italiana.

Quando gli dèi dominavano il mondo
| |

Giuliano perseguì la restaurazione dell’antica religione mitologica con il sostegno di filosofi neoplatonici come Massimo di Efeso, Prisco di Epiro, Temistio e lo stesso Salustio, senza però riuscire a riconquistare il terreno spirituale ormai occupato in tutto l’impero dal cristianesimo.

Zosimo. Gli aruspici venuti da Narnia
| |

Brani scelti dalla Storia Nuova di Zosimo, dedicati a due particolari episodi della nefasta invasione visigota e alla fine della pax deorum.

La religione degli Etruschi
| |

Giovanni Feo, noto etruscologo ‘fuori dal coro’, è l’autore di apprezzabili saggi ‘alternativi’ sull’argomento. Nel suo recente La religione degli Etruschi Feo ripercorre la religione degli Etruschi dalle origini per arrivare alle persistenze, più o meno occulte, sopravvissute fino a epoche recenti.

Stoicismo, cristianesimo e neoplatonismo
| |

Il mondo classico tramontava con un’estrema theofanìa della Luce, ma lasciava un modello di chiarezza, controllo e misura nel quale l’anima della razza bianca si sarebbe per sempre riconosciuta.

Vesta: l’ascetizzazione della Dea Madre
| |

Vesta non solo era divinità della terra ma anche delle attività domestiche, che includevano, naturalmente, i doveri coniugali e maternali. Eppure il sacerdozio delle Vestali prescriveva la castità.

Lucus rupestris
| |

La prestigiosa collana “Archivi. Monografie di preistoria, di arte preistorica e tribale” del Centro Camuno di Studi Preistorici si è arricchita di un nuovo importante titolo, comprendente il corpus dei reperti direttamente raccolti e studiati dall’autorevole Dipartimento Valcamonica e Lombardia dello stesso CCSP.

Sator. Epigrafe del culto delle sacre origini di Roma
| |

Secondo Nicola Iannelli, autore di uno studio sul quadrato magico, il Sator avrebbe una precisa correlazione astronomica e sarebbe alle origini del culto romano.

La misteriosa “finestrella” di Servio Tullio
| |

La ‘finestra’ che mette in comunicazione il mondo sovrumano e quello terreno di Servio Tullio ricorda la paradossale situazione di certi sciamani o degli eroi di certi miti riferita da M. Eliade.

La battaglia del Frigido e la fine del paganesimo
| |

Un’ampia panoramica sul declino del mondo pagano e l’affermazione del cristianesimo nell’impero romano attraverso episodi e vite dei principali protagonisti.

Favete linguis!
| |

E’ da poco uscita una raccolta di saggi di Renato Del Ponte sulle “fondamenta del sacro in Roma antica”, dal titolo Favete linguis! (ed. Arya).

La riscoperta degli Etruschi e il Risorgimento dell’Italia
| |

Dal 3 al 5 dicembre 2010 si è svolto il diciottesimo Convegno organizzato dalla Fondazione per il Museo “Claudio Faina” di Orvieto, dedicato a “La Fortuna degli Etruschi nella Costruzione dell’Italia Unita”.

El emperador Juliano
| |

Juliano añoraba realizar el ideal “pagano” dentro de una jerarquía imperial estable y unitaria, dotada de un fundamento dogmático, un sistema de disciplinas y leyes y una clase sacerdotal.

La politica religiosa di Costantino
| |

Per ragion di Stato Costantino fu costretto ad applicare una politica religiosa basata sul sincretismo religioso ed ad accettare in più di un’occasione compromessi con l’universo pagano.

La religione solare nell’impero romano
| |

L’importanza rivestita dalla religione solare nell’impero romano a partire dall’introduzione del culto solare da parte di Elagabalo, avvenuta nel 218.

L’Origo Gentis Romanae. Ianiculum e Saturnia
| |

L’Origo gentis romanae è un’opera anonima che ci è stata tramandata nei rarissimi codici della cosiddetta historia tripartita, la cui edizione è disponibile anche ai non specialisti dal 1992

La presenza delle profezie nel mondo greco e romano
| |

Sia nel mondo greco che in quello romano le profezie esercitavano una forte influenza, tanto su coloro che appartenevano alle classi subalterne quanto su coloro che detenevano i vari tipi di potere; a Roma perfino gli imperatori subivano l’influenza degli oracoli e dei sacerdoti addetti alla formulazione delle profezie.

I combattimenti tra gladiatori nell’impero romano
| |

Nell’impero romano i combattimenti tra gladiatori ebbero una grandissima importanza sia dal punto di vista politico sia dal punto di vista sociale e sia da quello psicologico

Tacito. La ricostruzione del Campidoglio
| |

Un passo delle Historiae di Tacito tratta dei riti religiosi preliminari alla ricostruzione del Tempio Capitolino dopo l’incendio del 69 dell’e.v.

La popolazione nordica di Roma antica
| |

Allora come adesso, gli strati sociali con le peggiori caratteristiche genetiche erano i più prolifici: e in quel modo si arrivò alla degenerazione e alla denordizzazione, entrambi fattori che resero gli ultimi tempi di Roma così orrendi

La degenerazione della moneta
| |

Un importante studio di Jean Haudry su origine e significati del culto romano di Juno Moneta alla luce della comparazione indoeuropea

La dea bendata
| |

Un importante studio di Leonardo Magini sul mito etrusco-romano di Fortuna e le infinite manifestazioni dello sciamanesimo

Afrodisia, la città della bellezza
| |

Reportage storico-archeologico su Afrodisia, antica città della Caria in Asia Minore (odierna Turchia)

Sul «regnum» e sulla spiritualità di Cesare
| |

I tratti essenziali della figura, dell’azione e della funzione di Giulio Cesare in un riferimento storico e in pari tempo superstorico

La crisi economica e sociale del III secolo nell’impero romano
| |

Nel III secolo si verificò in tutto l’impero romano una gravissima crisi economica e sociale, definita dagli storici la Grande Crisi, che ebbe importanti conseguenze sociali

L’antigiudaismo nell’Antichità classica
| |

L’antigiudaismo nell’Antichità classica di Gian Pio Mattogno è un libro fondamentale per capire l’essenza della questione ebraica, ancor oggi poco conosciuta al di fuori di una ristretta cerchia di addetti ai lavori

Gli antichi Liguri: una mostra internazionale
| |

Un dettagliato resoconto sulla mostra internazionale sugli antichi Liguri che si tenne a Genova a cavallo tra gli anni 2004 e 2005

Ipazia, donna di scienza e altro
| |

Il libro di Petta e Colavito su Ipazia di Alessandia è una stimolante occasione di riflessione sul diverso e contrastante modo di concepire l’esperienza religiosa nel mondo antico ed in quello cristiano, ma anche sul diverso modo di intendere la ricerca scientifica nelle culture tradizionali e nel mondo contemporaneo

Dizionario comparativo Latino-Etrusco
| |

Un dizionario comparativo, compilato dal prof. Massimo Pittau, mette in rilievo oltre duemila parallelismi lessicali tra latino ed etrusco

Fana, templa, delubra
| |

Pubblicato il primo volume del Corpus di tutte le fonti antiche, databili tra il VII sec. a.C. ed il VII sec. d.C., relative alle religioni dell’Italia antica.

De la religion des Romains
| |

Analyse de: Renato dal Ponte, La religion des Romains. La religion et le sacré dans la Rome ancienne.

La Galia romana
| |

La Historia de la Galia romana de Jean-Jacques Hatt está dedicada a los resistentes de Gergovia, pero César también aparece bajo el semblante de una noble figura.

La civiltà greco-romana e la caduta dell’impero
| |

Rassegna critica di numerosi libri di divulgazione storica su Roma e la Grecia antiche pubblicati negli ultimi anni.

Verona. Origini storiche e astronomiche
| |

Un saggio del prof. Adriano Gaspani su evenienze e significati delle tracce archeoastronomiche della città di Verona.

Identità spirituale dell’Europa e Tradizione giuridico-religiosa romana
| |

La connessione tra diritto e sacralità nell’antica Roma quale fondamento della civiltà europea.

El misterio Etrusco
| |

El pueblo etrusco, de carácter vivo y espontáneo, a despecho de los griegos y los latinos, fue uno de los pioneros de la civilización europea.

Il Sardus Pater e i Guerrieri di Monte Prama
| |

Uno studio archeologico e linguistico del prof. Massimo Pittau sui rinvenimenti nei pressi del Monte Prama.

Etruschi, le antiche metropoli del Lazio
| |

Recensione di AA.VV., Etruschi, le antiche metropoli del Lazio, Catalogo (a c. di Mario Torelli e Anna Maria Moretti Sgubini), pubblicato dalle edizioni Electa.

L’atteggiamento di Costantino nei riguardi dei templi pagani e degli anfiteatri
| |

Nel corso del suo regno Costantino dovette per forza di cose scendere a compromessi sia con le classi dominanti pagane sia con quelle subalterne.

I Celti in Italia
| |

Recensione dell’omonimo volume a più mani, curato da Maria Teresa Grassi, sulla archeologia celtica in Italia.

Marco Tullio Cicerone. Divinazione, presagi, auspici e aruspici
| |

Le posizioni di Cicerone sulla divinazione e l’importanza dei suoi scritti come fonte per lo studio della religione romana.

Publio Nigidio Figulo
| |

Dettagliata recensione del saggio di Nuccio D’Anna su Publio Nigidio Figulo, filosofo pitagorico e cultore della aruspicina etrusca.

Le credenze d’oltretomba
| |

Un libro del 1911 di Carlo Pascal ancora valido e interessante sulla concezione dell’aldilà nel mondo pagano.

Etrusca disciplina
| |

Recensione dell’omonimo saggio di Massimiliano Kornmüller sulla divinazione presso gli Etruschi

1 2