Liberazioni

|

In questi tempi l’uomo può ritrovare se stesso, può mettersi davvero di fronte a se stesso.

La religione della scienza

|

Il crepuscolo dello scientismo di Giuseppe Sermonti merita di essere letto perché liquida molte fisime che possono far presa sugli sprovveduti.

L’uomo in America

|

Un articolo tratto da Il meridiano d’Italia del 20 giugno 1954 sulla teoria dei comportamenti applicata alla produttività industriale.

Aspects de la mort dans la romanité

|

Le Romain antique aurait ignoré l’idéal d’une survie individuelle, d’une espèce de continuation du mode d’être humain et fini.

I tredici e l’eletto

|

Il simbolismo del numero tredici corrisponde rigorosamente a quello dell’imperatore ghibellino mai morto.

Alla radio di Monaco

|

Un breve estratto dal Diario 1943-1944 di Evola: la nascita, a Rastenburg, della Repubblica Sociale Italiana.

Arte astratta

|

Il manifesto dell’astrattismo dada evoliano del 1920.

Il flagello del personalismo

|

“Per un organizzarsi davvero efficace delle forze nazionalmente orientate una delle condizioni preliminari è il superamento del personalismo”. Da Rivolta Ideale (1951).

Terzo sesso e democrazia

|

Bisessualità e omosessualità come effetti della decadenza democratica in un articolo tratto da Il Borghese del 1968.

Le baron von Ungern vénéré dans les temples mongols

|

Depuis peu, on ne cesse d’écrire sur une figure qui, malgré sa stature extraordinaire, était passée presque inaperçue dans le tumulte consécutif à la précédente guerre: celle du baron Ungern-Sternberg.

1 2 3 4 10