La Germania segreta. Kantorowicz tra storia e mito
| |

Nella prospettiva di Kantorowicz l’origine non è nel passato, ma è meta cui tendere, nell’inesausta apertura della possibilità.

Appunti per comprendere il secolo
| |

Drieu denuncia la patologia della civiltà europea, le sue Notes sono un appello, in alcuni casi persino disperato, alla vita, a una ribellione istintuale e corporea.

Moscow: “third Rome” or “fourth Jerusalem”?
| |

The idea of Moscow being the third Rome implied a double meaning: on the one hand, it reflected the spiritual continuity through Byzantium, on the other hand the imperial and political continuity of the by-then defunct Byzantine Empire.

Affinità e differenze tra culture
| |

Riflessioni sulla visione del mondo nella cultura nordica, nel cristianesimo, nell’ebraismo e nella Grecia del V secolo.

Il teatro di Eliade. Tra mito e politica
| |

La produzione teatrale di Eliade, recentemente pubblicata in edizione critica, è intrisa di valori mitico-simbolici, punto d’arrivo dei suoi studi eruditi.

Mosca: “terza Roma” o “quarta Gerusalemme”?
| |

L’idea di Mosca come Terza Roma conteneva in sé un doppio significato: da un lato rifletteva la continuità spirituale attraverso Bisanzio, dall’altro rifletteva la continuità politica ed imperiale dell’oramai defunto impero bizantino.

Massimo Fini e il pensiero ribelle. La modernità di un antimoderno
| |

Il recente La modernità di un antimoderno di Massimo Fini è un implacabile corpo a corpo con le convenzioni e il senso comune contemporanei.

Terroni?
| |

L’impressione che il libro di Pino Aprile Terroni suscita nei lettori più accorti è controproducente rispetto alle intenzioni dell’autore, poiché non fa altro che confermare il più radicato dei pregiudizi sui meridionali.

Pedagogia ed identità. Le tesi di Hervé A. Cavallera
| |

Il libro del professor Hervé A. Cavallera sui problemi della scuola e del mondo accademico invita ad un’azione doverosa, necessaria e possibile.

Shakespeare e il nulla. L’ultimo libro di Massimo Donà
| |

Nei drammi di Shakespeare, analizzati da Donà organicamente per trarre da essi il contenuto segreto che si mostra nei cenni e nelle allusioni dei personaggi, emerge la confusa varietà della vita, nella quale è altresì rinvenibile una misteriosa unità, un’identità inconsistente.

Pan è vivo e danza al fianco degli Uomini
| |

Gli Dei non si sono ritirati, né tanto meno sono svaniti o morti: essi attendono la chiamata di uomini risvegliati.

Il cellulare sessista
| |

Il livello surreale cui è giunto il giornalismo italiano, seguendo senza più alcun freno i dogmi del linguaggio politicamente corretto.

Il ricordo della decadenza
| |

Il presente brano costituisce il cap. 6 del libro Il selvaggio. Saggio sulla degenerazione umana.

Paganesimo cristianesimo Europa
| |

Forse i valori più profondi della tradizione classica-precristiana e di quella cristiana sono custoditi oggi nell’Est Europa, e possono trovarvi uno sviluppo che li ponga al riparo dal tramonto dell’Occidente.

Neturei Karta ed altri ebrei contro il sionismo
| |

La visione tradizionale dei Neturei Karta appare, in ambito ebraico, quella che più si avvicina ad un’idea di visione tradizionale e metafisica.

Il Labirinto di San Pietro in Pontremoli
| |

Un saggio di Renato Del Ponte dedicato al labirinto di San Pietro in Pontremoli, alla sua storia e ai suoi significati.

Heidegger e i Quaderni neri. Una disputa incontenibile
| |

Nei confronti del pensiero di Heidegger si sta tentando di mettere in atto un processo di sterilizzazione politica, servendosi dell’espediente liberticida che Alain de Benoist definì reductio ad hitlerum.

L’origine e il sacro. Un frammento
| |

Può anche Giano essere messo al bando, sottoposto a esclusione, reso uccidibile? E se ciò fosse possibile, questo non significherebbe l’oblio degli inizi, il tramonto dell’origine, la sua tragica eclissi?

Le Banche Centrali sono al servizio dell’economia reale?
| |

Sono chiari i segnali per cui anche l’ultima bolla è sul punto scoppiare, con implicazioni che vanno ben al di là di quelle che l’hanno preceduta.

Volt, il conte futurfascista
| |

Vincenzo Fani Ciotti (1888-1927) fu autore di un preveggente romanzo fantastico-futurista in cui si mescolano invenzioni scientifiche, anticipazioni sociali e polemiche politiche.

Ecumenismo cristiano: ritorno alla Tradizione ed al primato di Roma
| |

I lavori della Commissione mista internazionale per il dialogo teologico tra la Chiesa cattolica e la Chiesa ortodossa avevano lo scopo di avvicinare ulteriormente le due parti sul punto cruciale del primato.

Elogio della giovinezza e dell’estate. Sull’ultimo libro di Riccardo Paradisi
| |

Un’estate invincibile di Riccardo Paradisi è è una mano tesa a quanti non si siano ancora arresi alle mezze verità e all’azzeramento della dimensione profonda della vita.

Note sulla filosofia araba; da Al Gazali ad Averroè. Secoli XII-XIII
| |

La vita e le opere dei principali esponenti della filosofia islamica tra il dodicesimo e il tredicesimo secolo.

Il panismo dannunziano alla luce del «disvelamento dell’essere» di Heidegger
| |

Alcuni tratti peculiari accomunano il sentire dal poeta pescarese con la filosofia del disvelamento dell’essere sviluppata da Heidegger.

Papa Bergoglio e la decadenza della Chiesa Cattolica (quarta parte)
| |

Le nuove tesi papali in materia di gerarchia, sinodalità, decentralizzazione in seno alla Chiesa.

Note sulla filosofia araba, dagli inizi ad Avicenna. Secoli IX-XII. Parte 1
| |

Il mondo arabo, tutt’altro che marginale rispetto agli influssi delle dottrine greche, aveva già assimilato molto prima del XII secolo la scienza dell’Ellade e la sua filosofia, speculazioni che per il resto dell’occidente continuavano ad essere sconosciute perché dimenticate per mancanza di trascrizioni dal greco delle opere antiche.

L’umanità come finzione
| |

Shakespeare e Marlowe, i due grandi esponenti del teatro elisabettiano, hanno negato l’esistenza effettiva dell’umanità.

Gli Imperi della Paura. Finanzcapitalismo ed Islam
| |

Oltre alla guerra dichiarata all’Occidente dalle organizzazioni armate islamiche è in corso una sottomissione dolce dell’Europa.

Per farla finita con la paura della morte fra Libro Tibetano dei Morti e Heidegger
| |

La morte rappresenta nell’economia dell’esistenza l’aspetto più ignoto, consistendo in un momento di passaggio dalla condizione quotidiana a quella che si presenta come un definitivo cambiamento di stato.

Lo zodiaco ermetico di Raoul dal Molin Ferenzona (terza parte)
| |

Zodiacale di Ferenzona mescola una pluralità di ascendenze, provenienti dalle più svariate tradizioni, in un sincretismo che ricorda da presso quello di certe opere del pittore russo Nikolaj Roerich.

Il culto di Priapo
| |

Il grande Pan non è morto, come invece sosteneva Plutarco, ma si è senz’altro addormentato, a causa del nostro umano decadimento.

Religioni misteriche e uomo contemporaneo: un possibile incontro
| |

Con il suo ultimo lavoro Stefano Arcella ha presentato i tratti connotanti i culti misterici d’Occidente e d’Oriente, chiedendosi quale sia la Via oggi praticabile per una possibile riattualizzazione di tale retaggio spirituale.

Non c’è scampo alla propria coscienza
| |

Il senso degli angoscianti racconti di Poe verte sull’irrimediabile dannazione dell’uomo moderno.

Nuove/vecchie vie per la cultura italiana. I cinque anni antimoderni di “Antares”
| |

I cinque anni della rivista Antares: un lavoro vario, complesso, originale e intelligente che ha gettato una pietra nella morta gora della nostra cultura ed editoria.

Sulla catastrofe dell’origine. Un frammento
| |

La tradizione come tradere va a fondo per riemergere come ‘tradizione dell’origine’, franta, sconnessa, sempre a rischio, mai assicurata una volta per tutte.

Lo zodiaco ermetico di Raoul dal Molin Ferenzona (seconda parte)
| |

Nell’ambiente romano del primo dopoguerra Ferenzona entra in contatto con i più rappresentativi studiosi dell’esoterismo, da Decio Calvari e Giovanni Colazza ad Arturo Reghini e Julius Evola.

Museologia e Tradizione
| |

La casa editrice Solfanelli ha recentemente pubblicato Museologia e Tradizione, un libro che raccoglie gli articoli di Riccardo Rosati su questo specifico tema.

Dalla Casina Rosa. Prospettive morselliane
| |

Il volume collettaneo Guido Morselli. Un Gattopardo del Nord raccoglie alcuni contributi dei più noti esegeti italiani e stranieri dello scrittore.

Papa Bergoglio e la decadenza della Chiesa Cattolica (terza parte)
| |

E’ stata esplicitamente sdoganata la figura di una Chiesa in cui, “come in una piramide capovolta, il vertice si trova al di sotto della base”.

Lo zodiaco ermetico di Raoul dal Molin Ferenzona (prima parte)
| |

La vita burrascosa e le opere di Raoul dal Molin Ferenzona, importante artista oggi quasi dimenticato.

La democrazia organica di de Benoist. Oltre il liberalismo e la modernità
| |

Democrazia, il problema di Alain de Benoist è stato da poco ripubblicato nella collana “i libri del Borghese” da Pagine editore, a cura di Giovanni Sessa.

Viaggio al termine della modernità
| |

Quella cui ci chiama Gianfranco de Turris è una filosofia della responsabilità, quanto di più rivoluzionario possa esserci, in un tempo “post”, “liquido” e “debole” come il nostro.

Né destra né sinistra. Una critica del radicalismo liberale
| |

Nel recente saggio di Paolo Borgognone viene delineata la storia dell’involuzione politica della sinistra italiana.

Papa Bergoglio e la decadenza della Chiesa Cattolica (seconda parte)
| |

I segnali del declino nell’esegesi del discorso papale tenuto nell’Aula Paolo VI lo scorso 17 ottobre 2015.

Evola e Gentile. Due filosofi colpiti dalla folgore di Apollo
| |

La folgore di Apollo che brillò nel pensiero di Evola si ripercosse altresì in quello di Gentile; per cui non è azzardato ipotizzare un punto d’incontro tra l’attualismo gentiliano e il transidealismo evoliano.

Appunti sulla narrativa fantastica di Mircea Eliade
| |

Alla più nota attività di storico delle religioni Mircea Eliade affiancò una ricca e importante produzione narrativa, che viene qui sinteticamente presentata.

Una cattiva cultura
| |

Oggi l’ingenuità nel credere che la realtà sia tale quale la vediamo si accompagna all’ipocrisia dell’attribuire nobiltà a ciò che non ha nulla di nobile e, infine, ad un tedioso gusto per ciò che è sentimentale.

L’economista è nudo
| |

L’ideologia neoclassica di un’economia “pura”, libera dal politico ed eticamente “neutra”, deve far posto, o meglio tornare a far posto, ad un’economia politica, sottoposta, secondo buon senso razionale, alla regolamentazione dell’ambito politico.

Un morto tra noi. L’ultima notte di Muammar Gheddafi
| |

Il romanzo di Yasmina Khadra L’ultima notte del Rais ripercorre la vita e gli ultimi istanti di Muammar Gheddafi.

La libertà assurda e il dáimon perduto dell’Occidente
| |

Oggigiorno, perduto qualsiasi legame d’ordine sapienziale con il cosmo ed incalzato dai ritmi del lavoro in città, l’uomo moderno è andato sempre più emancipandosi da una vita attenta al passaggio delle stagioni e alle tradizioni ad esse collegate.

1 2 3 4 28