Appunti sulla narrativa fantastica di Mircea Eliade
| |

Alla più nota attività di storico delle religioni Mircea Eliade affiancò una ricca e importante produzione narrativa, che viene qui sinteticamente presentata.

Ricordi di un Hobbit. Tolkien a teatro
| |

La pièce teatrale di Gianfranco de Turris e Sebastiano Fusco svela cosa è successo dopo la partenza di Frodo e Gandalf dai Porti Grigi.

Su Marte in bicicletta. Le interviste di Ray Bradbury
| |

Per comprendere a fondo la “visione del mondo” che ha sostenuto dall’interno la lunga attività intellettuale di Ray Bradbury sono ora a disposizione del lettore italiano dodici interviste.

Ritorno al pianeta Urania. Dove è nata (e morta) la fantascienza italiana
| |

Che la fantascienza italiana non sia stata caratterizzata, sin dai suoi esordi popolari, da una presenza costante e quindi fattiva e incisiva di riviste, è un dato di fatto acclarato.

Tolkien, Popper e il senso nascosto tra le nuvole
| |

Fra i tanti autori di tale narrativa fantastica, J. R. R. Tolkien è, con la sua trilogia de Il signore degli anelli, quello dei moderni, che forse più di tutti manifesta una straordinaria densità simbolica.

Lo splendore dell’essere in Tolkien
| |

Il tema della bellezza traspare nell’intera opera tolkieniana, sia nelle descrizioni dei paesaggi, sia nei personaggi stessi. La bellezza di un luogo può colpire a tal punto da suscitare un sentimento di struggimento verso ciò che va oltre l’apparenza ed il presente, per riconnettersi al tempo in cui “il mondo era giovane” e tutto appariva fresco e nuovo.

Vampiri e spettri. Ecco i nonni italiani del «fantastico»
| |

Si può dire che la tentazione del fantastico abbia colpito un po’ tutti i nostri maggiori scrittori, veristi compresi, anche se saltuariamente. Più diffusa la vena sotterranea a livello di narrativa popolare, e lo sforzo di una critica aperta e intelligente dovrebbe essere quello di riportarli alla luce.

P. H. Kocher, Il Maestro della Terra di Mezzo
| |

Il pionieristico studio di Paul Harold Kocher ripercorre ampie sezioni del corpus tolkieniano, attraverso una serie di chiavi di lettura che ne svelano l’intima attualità.

Alcune riflessioni sul linguaggio di Tolkien ne Il signore degli anelli
| |

Tolkien andrebbe apprezzato anche come creatore di un logos tipico del fantasy nelle cui pagine si incarna la idea del “mito come linguaggio”.

Lovecraft e Tolkien. Due mondi a confronto
| |

Uno studio comparato tra il viaggiatore onirico americano e il professore inglese. Due precursori: Lovecraft di un peculiare concetto di horror, Tolkien di quel che si può agevolmente definire fantasy classico.

H. P. Lovecraft, Il libro dei gatti
| |

Chi apprezza l’opera di H. P. Lovecraft conosce bene il legame che unì il “Demiurgo di Providence” al gatto, il flessuoso, cinico ed indomito signore dei tetti.

Tolkien e la tecnica
| |

Il mondo della Tecnica nell’opera tolkieniana rappresenta una sub-creazione volta al negativo, che inverte il segno della creazione e ne snatura il senso profondo.

Musulmano o costruito dai robot: il Papa di fantascienza finisce così
| |

Le religioni (e la teologia) sono argomenti che hanno sempre attirato gli scrittori fantastici e fantascientifici. In particolare la Chiesa cattolica, sotto il profilo temporale e spirituale, ha ottenuto attenzione speciale sia in positivo che negativo.

Razionalismo e antiumanesimo nell’epistolario lovecraftiano
| |

L’orrore di Lovecraft non abita l’inconscio dei personaggi ma le stelle sovrastanti, non appartiene alla loro interiorità ma si manifesta come irruzione di un’alterità pulsante e spaesante.

Sul pianeta Urania c’è ancora vita
| |

Giunta alle soglie dei 1600 numeri, Urania delle Edizioni Mondadori è stata la rivista che maggiormente ha favorito il successo di pubblico in Italia del genere fantascientifico.

Lovecraft diventa un «classico». Era ora
| |

Fa un certo effetto vedere una corposa antologia del «meglio» di H.P. Lovecraft pubblicata nella collana Classici Universale Economica Feltrinelli accanto a opere di Novalis, Maupassant, Dostoevskij, Whitman, London, Wilde, Austen e Goethe.

Ray Bradbury. Le mille facce di un genio inafferrabile
| |

Con Ray Bradbury scompare uno degli ultimi rappresentanti della grande e irripetibile «età d’oro della fantascienza».

Lovecraft e la moglie “dell’altro mondo”
| |

Un capitolo estratto dal recente libro di Renzo Giorgetti Archetipi lovecraftiani. L’eterno femminile (edizioni Diversa Sintonia).

Il fantascientista che nobilitò la letteratura pop
| |

Carlo Fruttero fece accettare alla cultura italiana la «letteratura di genere» (avventura, poliziesco, orrore, fantascienza) sia con la sua attività di antologista e direttore di collane, sia come romanziere.

2011, fuga nell’immaginario
| |

Quasi tutti i libri più venduti nel corso del 2011 hanno un soggetto spiccatamente fantastico: quali sono le ragioni di questo inatteso successo?

In volo verso Venere chiusi in un armadio. Ma ad anti-gravità
| |

Sei giorni fuori dal mondo è un curioso romanzo di proto-fantascienza satirica del 1905 di Juan Pérez Zúñiga (1860-1938), autore per noi italiani totalmente sconosciuto.

Il viaggio nel tempo in letteratura
| |

Trascorsa l’età pioneristica della fantascienza, gli scrittori capirono che viaggiare nel tempo poteva produrre paradossi di ogni tipo.

Evgueni Zamiatine
| |

On ne doit pas oublier Zamiatine, si étrange et parfois déplaisant soit le personnage, car il est peu d’écrivains «soviétiques» aussi étonnants, totalement inclassable au temps du tsar, de la révolution et de l’exil, solitaire entre les solitaires.

Un’antiutopia individualista
| |

Il romanzo Anthem di Ayn Rand è un tipico esempio di antiutopia negativa, perché porta al parossismo le premesse della rivoluzione bolscevica del 1917.

L’Antartide e il mito lovecraftiano
| |

I misteri e pericoli dell’Antartide hanno esercitato il loro influsso su Edgar Allan Poe, Howard Phillips Lovecraft e Miguel Serrano.

Il fuoco segreto
| |

Un’analisi del simbolismo della lotta tra Gandalf e il Balrog nel celebre passo del Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien.

L’esotismo eroico di Emilio Salgari
| |

La prosa salgariana è stata il biglietto d’ingresso per i mondi sconosciuti – ma conoscibili – verso i quali l’uomo occidentale si è sempre sentito fortemente attratto.

Torna «Weird Tales», la rivista che inventò l’horror made in Usa e H.P. Lovecraft
| |

La casa editrice Fun Factory Entertainment di Terni insieme ad altre riviste lancia la prima edizione italiana di Weird Tales, il più noto pulp magazine dedicato alla letteratura fantastica.

Morselli, che scrittore “fantastico”
| |

Uno degli autori del Novecento che ha avuto importanti frequentazioni con l’Immaginario è Guido Morselli. E oggi che praticamente tutte le sue opere sono state pubblicate lo si dovrebbe annoverare tra i nostri autori del Novecento più importanti in assoluto

Il simbolismo in un cartone animato
| |

Un cartone animato degli anni ’80, He-Man, presenta una curiosa serie di coincidenze che testimoniano la potenza viva dei simboli, spesso evocati inconsciamente

Suggestioni fantastiche e utopiche dell’architettura futurista
| |

Diversi autori di letteratura fantastica popolare influirono profondamente sull’immaginazione artistica e la creatività architettonica di Marinetti

La fanta-archeologia di Valerio M. Manfredi
| |

Valerio Massimo Manfredi non solo conosce la classicità greco-romana ma riesce anche a calarsi nel modo di pensare e agire di quei nostri lontani progenitori

Grandi autori per piccoli lettori
| |

Mino Milani è autore di decine e decine di romanzi per giovani e adulti, di opere storiche, saggi, sceneggiature. Ma la critica ufficiale lo ha sempre ignorato

Gli scritti teorici di un romanziere fantasy
| |

Michael Ende ha utilizzato nelle sue opere immagini tratte dal profondo dell’Immaginario collettivo dell’umanità, e quindi compresibili da chiunque

Ma che fantastica «Domenica»!
| |

A La Domenica del Corriere interessava la patologia della realtà: ecco quindi la predilezione per l’abnorme, il diverso, l’orrido, il curioso

Il fantastico italiano ritrova le sue radici
| |

Il labirinto dei Sarra di Luigi de Pascalis dimostra come la nostra narrativa non sia affatto priva di autori originali e ricchi di qualità letterarie, spesso messi in ombra da tanta zavorra giovanilistica, esaltata proprio perché tale.

Un anno di «IF», la «Bibbia» dell’insolito e del fantastico
| |

IF (Insolito e Fantastico) è una pubblicazione fatta bene, seria ma non seriosa, al di sopra delle fazioni e aperta alla collaborazione dei saggisti e dei narratori delle più diverse tendenze e idee con l’unico scopo di analizzare e promuovere la «letteratura di genere»

Letture e riflessioni sull’opera letteraria di Edgar Allan Poe
| |

Poe si getta a capofitto negli orrori che sa evocare con mano abilissima, quasi pervaso da un’ansia di punizione e di auto-distruzione. E la sua misera morte, in stato di delirium tremens, ha il sapore di una catastrofe annunciata

La legione occulta che toglieva dai guai (soprannaturali) l’imperatore
| |

La legione occulta dell’impero romano di Roberto Genovesi è un romanzo assai originale e pieno di spunti su cui pensare, ma non perfettamente compiuto

Errico Passaro, fughe filosofiche dallo Zodiaco e dall’inferno
| |

In due recenti romanzi, Errico Passaro dà prova di una immaginazione esuberante e originalissima, ma in parte deve scontare le esigenze editoriali

La fantasy, la politica, la mistificazione
| |

La sinistra, a suo tempo, accomunò in una miope e incolta condanna il “reazionario” Tolkien e i suoi fans. Oggi può solo piangere sul suo velleitarismo, sulla sua inconsistenza e sul fallimento della sua passata arroganza

L’erede di Baabek
| |

L’erede di Baabek di Sergio Valzania avrebbe potuto costituire uno dei romanzi italiani di heroic fantasy più originali e maturi

Jules Verne e il romanzo polare “La sfinge dei ghiacci”
| |

Il romanzo La sfinge dei ghiacci di Jules Verne, del 1897, si pone quale esplicita continuazione del Gordon Pym di Edgar Allan Poe e si svolge nelle estreme regioni antartiche

Le cronache del Signor Rossi
| |

La spiritosa risposta di Gianfranco de Turris a sciocche critiche ideologiche in materia di letteratura fantastica

A come Asimov, ma anche come Anderson
| |

Una panoramica sui contenuti profondi dell’opera dello scrittore di letteratura fantastica Poul Anderson (Bristol, 25 novembre 1926 – Orinda, 31 luglio 2001)

La tassa sui sogni
| |

Memorie di un sognatore abusivo di Paolo Pasi è uno dei migliori romanzi futuribili italiani degli ultimi anni

Quando Gundam ci insegnò che il nemico non è mai il male assoluto
| |

Un libro di Davide Castellazzi ricostruisce la nascita e il longevo successo della serie di anime giapponesi di Gundam, nata dalla matita di Yoshiyuki Tomino

Ernesto Vegetti, principe della fantasia
| |

Ricordo di un eccellente bibliografo, appassionato della letteratura fantastica, scomparso il 17 gennaio 2010

La fantascienza crea sogni e incubi sul dopo-internet
| |

Nei romanzi, ma in maniera suggestiva soprattutto nei film, gli sviluppi della Rete sono stati affrontati in maniera anticonformista e visionaria

Il signore nel tranello
| |

Una messa a punto sull’ennesima, sterile polemica da sinistra sulla pretesa appropriazione o mistificazione di Tolkien da parte della cultura tradizionalista

1 2 3