I tredici e l’eletto
| |

Il simbolismo del numero tredici corrisponde rigorosamente a quello dell’imperatore ghibellino mai morto.

Di nuovo sul libro di Giovanni Sessa
| |

La democrazia è due volte ‘epidemica’, non solo in quanto potere sul popolo, ma anche come potere massimamente diffuso.

La Porta Ermetica di Roma
| |

Nei suoi multiformi interessi Nuccio D’Anna è ritornato ad occuparsi delle dottrine ermetiche, con un piccolo ma prezioso libro appena edito da Simmetria.

Heidegger lettore di Evola
| |

La scoperta di un’inedita citazione evoliana nei quaderni di Heidegger potrà stimolare altre ricerche sui rapporti Heidegger-Evola, sulla scorta di segnavia già individuati.

Studi Evoliani 2013. Gli approfondimenti dell’annuario della Fondazione Evola
| |

Studi Evoliani 2013 è un Annuario imperdibile per quanti siano interessati al dibattito intellettuale intorno ad Evola e alle attività della Fondazione che porta il suo nome.

L’ideologia del «lavoro per il lavoro» come male moderno
| |

Il lavoro come inteso dai moderni funge da vero “oppio dei popoli”.

Un frammento di storia dell’origine
| |

Come notava Heidegger, ‘Arché significa insieme inizio e dominio’ – ma questo non comporta alcuna predeterminazione.

Come uccidere i padri “fascisti” della storia delle religioni italiana
| |

Uno sconclusionato e imbarazzante convegno “antifascista” sulla storia delle religioni.

Guénon e la crisi della modernità
| |

Nel 1927 uscì in Francia La crisi del mondo moderno, sintesi valoriale della corrente di pensiero che si è posta in modo radicalmente critico nei confronti della modernità, lungo tutto il secolo XX.

Veneziani e la “Lettera agli Italiani”. Qualcuno risponderà all’appello del mittente?
| |

L’ultimo libro di Marcello Veneziani pone una serie di questioni sull’identità nazionale che occorrerà affrontare.

Mode & conformismi. Scusi, ma lei è per caso sessista?
| |

L’inarrestabile diffusione di un demenziale vocabolario “antisessista” è un ulteriore segno della dittatura del politicamente corretto.

Il fascino indiscreto del Nulla: breve storia del nichilismo
| |

“La storia del nichilismo sembrerebbe il racconto del periplo di una navicella spaziale intorno ad un chissà quale paradiso perduto. Ci sarà un approdo? E quando?”.

Arte e filosofia. Le tre vie dell’arte occidentale secondo Massimo Donà
| |

‘Teomorfica’ di Massimo Donà (Bompiani) propone un sistema di pensiero muovendo dall’ambito estetico, in un frangente storico in cui il comune sentire filosofico dice l’impossibilità del sistema.

Il modo d’essere dell’Arbeiter
| |

Brevi considerazioni sulla struttura ontologica dell’Operaio di Ernst Jünger.

Papà, mamma, ecc. ecc.
| |

La lettura di ‘Papà, mamma e Gender’ può risultare alienante, ma è un modo di pensare con cui occorre confrontarsi, visto che è quello che ispira la cultura dominante.

Esploratori tedeschi nel cuore dell’Africa: Gerhard Rohlfs, Gustav Nachtigal, Georg Schweinfurth
| |

Tre esploratori ottocenteschi approfondirono e ampliarono l’opera pionieristica dei loro predecessori, consentendo alla madrepatria di assicurarsi materie prime d’ogni genere e, al tempo stesso, di creare nuovi sbocchi per le proprie industrie e il proprio commercio.

Orientaciones para una nueva cultura de Derecha
| |

“Bastan unos pocos indicios para trazar la línea de desarrollo de una cultura de Derecha. Pero esta orientación abstracta comenzará a cobrar forma cuando todos y cada uno comiencen a escribir y a actuar”.

La religiosité des Indo – Européens
| |

Recension : Religiosité indo-européenne, Hans F.K. Günther, Pardès, Puiseaux, 1987, 162 p

Francescanesimo e Catarismo. Storia di un rapporto ambiguo e frainteso
| |

Nel suo recente saggio L’albero del Bene (ed. Arkeios) Giuseppe Spadaro sostiene che i Catari in realtà non fossero che Veri Cristiani.

L’Europa è da sempre una frontiera «viva»: ma non se lo ricorda, perché non sa più chi è
| |

Esistono frontiere vive e frontiere stabili: l’Europa possiede una frontiera viva, anzi, è essa stessa una frontiera viva; lo è sempre stata, ma oggi ha smarrito la memoria storica, ha smarrito la propria identità e, quindi, non si rende conto di quale sia la posta in gioco.

1 2 3 4 94