Io, infame scrittore di Destra

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Grande talento Alfredo Cattabiani, grande . Non a caso alla Rusconi diede l'inizio di molte collane e argomenti che poi vennero sviluppate con maggior senso pratico, i libri erano culturalmente "giusti" ma non si vendevano tanto,… Mi spiace A.C. che non è più tra noi, la Rusconi fe ce un grande errore a liberarsi di Lui.

  2. Mariano ha detto:

    Oramai ho passato il mezzo secolo di vita, ero un ragazzo quando mi ostinavo ad acquistare (cercavo di capire dove cavolo ero capitato) di tutto, da Marx a Evola, da Voltaire a Churchill, da Proust a Guénon e viadicendo, Cattabiani compreso. Il risultato era bizzarro perché nessuno capiva "da che parte stessi". Hai voglia a spiegargli che stavo dalla parte della cultura! Diventavo matto, mi compravo le vite dei matematici di Bell, dei libri di botanica, cercavo qualcosa di sensato in astrologia, leggendo in più lingue mi godevo Jung e cercavo di capire Freud etc. Macché: ero "diverso" e inquietante ero "strano" e altre scemenze, l'interdisciplinare adesso di moda allora era una cosa…vietata, credo…

    Peccato, avrebbero potuto essere degli anni molto più ricchi di scambi e dialoghi, interrotti da delle violenze che ancora risuonano negli ultimi avvenimenti, così "contro-iniziatici" – per usare una metafora abusata ma comprensibile – che mi vengono i brividi. Appunto: peccato che Alfredo Cattabiani non sia qui…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *