Misteriosi Celti

Potrebbero interessarti anche...

5 Risposte

  1. alberto ha detto:

    … Una cultura che la conquista romana cancellò, ma della quale sopravvivono alcune tracce nell’arte, nella toponomastica e nella linguistica. …

    Chiedo scusa all'autore, ma credo che affermazioni come quella sopra riportata siano assurde e mi duole dirlo anche minimamente vere.

    La romanità non ha cancellato quasi nulla dei popoli italici ed europei e altrettanto delle loro lingue e culture.

    Il mito della romanità che ha ricreato il mondo a sua immagine e somiglianza è una demenza culturale, una patologia ideologica.

  2. Elena ha detto:

    Sei sicuro che i romani siano riusciti a "cancellare" la cultura celtica, o meglio Insubre ?

    in realtà non è mai morta ma, al contrario, come si può leggere nel libro della Percivaldi, è rifiorita anche nel medioevo.

    Per quello che riguarda, poi, le divinità, i romani si sono limitati a "sostituire" i nomi celti con quelli latini. Di più: non riuscendo a sradicare le credenze della popolazione, le hanno a loro volta assorbite.

  3. Lily ha detto:

    LA CULTURA CELTICA ESISTE ANCORA ED E' PIU' FPRTE CHE MAI….IO APPARTENGO AD UN CLAN..E VI DICO CHE CE SONO MOLTI ALTRI!

  4. Melmedoch ha detto:

    Elena Percivaldi è una grande medievalista e profonda conoscitrice della cultura Celtica: libro stupendo !

  5. Alberto Pento ha detto:

    Molto ha "cancellato e violentato" il cristianesimo imperiale sia romano che germanico; ma molto ha assorbito e integrato mascherandolo ma non cancellandolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *