Le torri del diavolo

Michele Fabbri

Michele Fabbri, originario della subregione Romagna-Toscana, ha scritto i libri Trobar clus (Fermenti Editrice), Arcadia (Società Editrice Il Ponte Vecchio), Apocalisse 23 (Società Editrice Il Ponte Vecchio). Dopo la pubblicazione di Apocalisse 23 si sono perse le tracce dell’autore. Alcuni pensano che da allora Michele Fabbri abbia continuato a scrivere sotto falso nome…www.michelefabbri.wordpress.com

Potrebbero interessarti anche...

8 Risposte

  1. Renzo Giorgetti ha detto:

    Questo libro è un ottimo esempio di come si possa scrivere della "storia sacra", ovvero della storia basata più che su elementi quantitativi, su dati del simbolismo tradizionale.

    Da ciò deriva una certa atemporalità, che rende questo studio lontano dal presente, senza però renderlo antiquato; e infatti a più di vent'anni dalla sua uscita è ancora attuale.

    Sarebbe una buona cosa se una casa editrice coraggiosa si facesse carico della traduzione e tentasse l'avventura della pubblicazione anche nel nostro paese.

  2. paolo ha detto:

    Lo lessi molti anni fa, quando uscì. Lo ricordo come un bel libro. Tuttavia, da buon francese, Allemand lancia strali e presunzioni di controiniziazione guarda caso prorio addosso ad alcuni italiani quali Leonardo da Vinci. La cosa mi fece molto arrabbiare. V'è poi da notare che, se da un lato, Guénon e Allemand individuano nella geografia invertita delle Torri del Diavolo uno dei cardini su cui poggia l'inversione che affligge il mondo moderno, il problema è ben lungi dall'esaurirsi lì. Tutta la facecenda risulta di una grande complessità e l'argomento delle Torri non è che uno egli aspetti del problema medesimo.

  3. Sbad ha detto:

    Un libro vagamente delirante. Se queste cose le avesse scritte la Blavatsky l’avrebbero tutti presa GIUSTAMENTE in giro.

    L’argomento “torri del diavolo”, pescate da un libro di Seabrook, è stato un infortunio di Guenon…

    I Francesi ci invidiano il mondo classico e il Rinascimento. Da 150 anni non fanno che inventarsi “esoterismi” a gogò. Gli italiani sono più seri ( in generale, eh…)

  4. Sbad ha detto:

    Dimenticavo : tra poco uscirà un libro che metterà fine alle stupidaggini post-guenoniane sulle 7 torri del diavolo. Un mesetto massimo.

  5. Trevrizent ha detto:

    Non credo proprio che Guénon si sia “infortunato” a riguardo dell Torri del Diavolo. Mi sembra che sia una valutazione molto semplicistica che chiude il problema con un rifiuto!

  6. Trevrizent ha detto:

    Di che libro si tratta?

  7. Sbad ha detto:

    Il libro è : ” Les lieux du pouvoir. Entre Mythe et histoire”, ed. Archè, settembre 2014.

    Sia chiaro, non volevo attaccare Guenon, molto valido su alcuni versanti. Ma non tutto quello che ha scritto e che ha fatto è oro colato. Certo, è un buon antidoto a pasticcioni occultisti da 4 soldi che difendono scemenze come golden dawn, oto, teosofia, scaligero, martinismo, amorc, bardon ecc.ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *