Jünger, una vita vissuta come esperienza primordiale

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Simon Friedrich ha detto:

    Quello che Lei dice è giustissimo – ma anche tanto evidente per chiunque legge Jünger in prima persona e non ripete o semplicemente assume come propri i superati pregiudizi di qualche critico che si è fermato su i scritti del "quasi-teenager" Jünger. Il vero e inestimabile valore dei scritti Jüngeriani sta negli anni 1939 in poi.

    Più che assurdo, questa situazione è un vero peccato per quanto riguarda l'illuminazione della gente di oggi sulla realtà e significato più profondo degli avvenimenti contemporanei.

    Stupefacente per esempio che il concetto dell'anarca riceve quasi nessuna attenzione!

    Saluti da Vienna,

    Simon Friedrich
    ernst-juenger.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *