Le origini etniche dei Liguri

Renato Del Ponte

Renato Del Ponte (Lodi, 1944), è uno storico e docente italiano. Ha vissuto a lungo in Lunigiana, a Pontremoli, dove ha insegnato lingua italiana e lingua latina in istituti della scuola media superiore. Storico delle idee e del diritto religioso arcaico, studioso di storia delle religioni e di simbolismo, ha fondato (e dirige) nel 1972 la rivista «evoliana» Arthos. Quaderni annuali di cultura e testimonianza tradizionale: rivista di studi e approfondimenti di carattere storico, archeologico, filologico e religioso. Nel 1971 ha curato l’edizione critica di un trattato politico medievale: il Tractatus de protestate summi Pontificis di Guglielmo da Sarzano; nel 1987 ha tradotto e commentato la Relatio III di Quinto Aurelio Simmaco; nel 1993 ha tradotto per la ECIG il saggio su Tito di B. W. Jones e nel 1994, sempre per la ECIG, La Cronologia Vedica di B. G. Tilak (in appendice a La dimora artica dei Veda). Ha pubblicato numerosi libri e articoli. È un fautore della Via romana agli Dei. Ha collaborato con le edizioni de Il Basilisco e de I Dioscuri.

Potrebbero interessarti anche...

8 Risposte

  1. NICOLETTA COSTA ha detto:

    COMPLIMENTI PER LE NOTIZIE E TUTTE LE RICERCHE DA LEI SVOLTE. AVREI BISOGNO DI BIBLIOGRAFIA SPECIFICA SUI CASTELLARI PER CREARE PERCORSI DIDATTICI PER LE SCUOLE. PUò CONSIGLIARMI?

  2. Salve,

    il libro del prof. Renato Del Ponte I Liguri. Etnogenesi di un popolo affronta anche il tema specifico dei castellari.

  3. emanuele calcagno ha detto:

    salve,

    facendo parte di un gruppo di rievocazione storica celto ligure , e credo sia l'unico della mia beneamata liguria, ho delle difficoltà a ricostruire un equipaggiamento da battaglia ligure nel III sec. a.C, perche mi sorgono spontanee alcune domande che spaero possano trovare risposta ossia:

    -come erano le asce liguri in quel periodo?

    -le lance erano lunghe come quelle celtiche (anche 2metri) o erano piu corte..io penso corte dato che vivevamo sui castellari nel bel mezzo dei boschi quindi si doveva affrontare l'inconveniente della lunghezza

    -gli scudi liguri in quel periodo come erano? spinati come quelli celtici quindi ovali oppure tondi e umbonati come ritrovamento di un ligure guerriero del 700 a.C ?

    ringrazio anticipatamente sperando in una risposta^^

    emanuele

  4. Marie ha detto:

    Caro Prof. Del Ponte,

    lei dice nell´articolo su riportato del 1. gennaio 2000, testualmente: "SOPRATTUTTO TOMBE MASCHILI SONO VENUTE ALLA LUCE NELLE SEPOLTURE SCAVALE A PARTIRE DAGLI ANNI ´70 DEL SECOLO SCORSO SINO AI PRIMI DEL ´900":

    Caro Professore, la vorrei pregare di stare un po´piu´attento per piacere quando scrive.

    Cordiali saluti

  5. claudio fogazza ha detto:

    i Liguri, popolo proveniente dalla costa atlantica di Siviglia, i signori del mare, si estesero da : penisola iberica, ord africa, sicilia, malta, sardegna. francia del sud, liguria, toscana, libano, creta, ittiti, inghilterra. http://www.tanogabo.it/Appunti_su_Atlantide.htm

  6. M.Beghi ha detto:

    durante i recenti lavori di riassetto del ponte sul Vara , e' stata pulita dalla vegetazione la zona intorno, portando alla luce cio' che ritengo sia un castellaro, sicuramente pre romanico, proprio all'ingresso di quelche resta del ponte. Feci presente cio' a impiegati del locale Uff.Turismo, ma distanza di qualche tempo la vegetazione ha ricoperto nuovamente l'area. Penso che un'investigazione in loco di persone qualificate possa riportare alla luce cio' che darebbe una luce diversa atutta l'area. Saluti, Beghi

  7. elio ha detto:

    ma non sono ancora stati fatti studi con l’uso del dna e degli aplogruppi degli attuali liguri?Risolverebbero una volta per tutte le discussioni in merito alle loro origini,ai tempi delle colonizzazioni ed alle varie mescolanze.
    Elio

    • Simon ha detto:

      Gli attuali liguri sono prevalentemente R1b come nel resto dell’Alta Italia. La domanda e se questo R1b rappresenti una característica indoeuropea, o piuttosto rappresenti il sustrato preindoeuropeo della popolazione d’Europa Occidentale ( il paese basco, l’Irlanda e Highlands hanno il maggior R1b al mondo. Mentre e quasi assente in Sardegna).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *