Centro Studi La Runa

Archivio di storia, tradizione, letteratura, filosofia

Articoli Commenti

Facebook Twitter



Nel segno del demonio

16 maggio 2012 (17:22) | Autore:

Tags: , ,

Nella “Camera di Meditazione” delle Nazioni Unite c’è un affresco dell’artista svedese Bo Beskow. Secondo alcuni la linea ondulata che attraversa il disegno in diagonale rappresenterebbe il serpente, ovvero Satana, e le 72 sezioni in cui è divisa l’opera rappresenterebbero i 72 nomi diabolici…

I nomi dei diavoli tramandati dalla letteratura esoterica sono testimoniati in epoca rinascimentale nella Pseudomonarchia Daemonum di Johann Weyer e nel manuale di magia Lemegeton, per arrivare ai nostri giorni con la Liturgia infernale di Satana. Ma in un codice del XII secolo recentemente scoperto sembra esserci la fonte più antica della lista di nomi diabolici: in questo testo dal titolo Nomina Diaboli, gli appellativi dei demoni sono seguiti da una breve descrizione, secondo lo schema medievale della interpretatio nominis, assai diffuso nella letteratura dei secoli di mezzo. Leggendo le fantasmagoriche interpretazioni dei nomi diabolici, è inevitabile rilevarne la straordinaria modernità, nell’accostamento coi mostruosi sviluppi dell’ideologia mondialista!

NOMINA DIABOLI

(1) BAEL

In communione sanctorum Satanae

(2) AGARES

Ordo ab Chao

 

 

(3) VASSAGO

Incognitis Superioribus semper parebimus

 

(4) SAMIGINA

Humanitas renovata, nec alba nec nigra: cineraceo colore

 

(5) MARBAS

Indefinita progressio: caedes senum

 

(6) VALEFOR

Lacus doloris: odium concipiens

 

(7) AMON

Fratres Lucis, Fratres Albi, Fratres Maiores

 

(8) BARBATOS

Filii diaboli baptizati sunt

 

 

(9) PAIMON

Regressus ad animalia

 

(10) BUER

Canum genus homines dominabitur

 

(11) GUSION

Turris Satanae, manus leprosi

 

(12) SITRI

Visita interiora terrae: Acheronta movebis

 

(13) BELETH

Rectificando invenies occultum lapidem veram medicinam

 

(14) LERAIE

Comedere abortus: inhumana iura

 

(15) ELIGOS

Illuminationem magnam ipsi accipiunt

(16) ZEPAR

In remoto luco conspirant

(17) BOTIS

Nec plus ultra: obit sed resurget

(18) BATHIN

Corpus quod corrumpitur aggravat animam

(19) SALLOS

Lilia destrue pedibus

(20) PURSON

Eques a capite galeato

(21) MARAX

Eques a rostro

(22) IPOS

Eques a cygno triumphante

(23) AIM

Eques a leone aureo

(24) NABERIUS

Eques a sole aureo

(25) GLASYA-LABOLAS

Eques a victoria

(26) BUNE

Eques a leone resurgente

(27) RONOVE

Eques a ceraso

(28) BERITH

Eques a floribus

(29) ASTAROTH

Omnipotentia feminarum ex vertice pyramidis

(30) FORNEUS

Avidum animal

(31) FORAS

Bestiale baratrum

(32) ASMODAY

Concupiscentia carnis

(33) GAAP

Damnosum duellum

(34) FURFUR

Estuans estus

(35) MARCHOSIAS

Falsa fides

(36) STOLAS

Garrulum guttur

(37) PHENEX

Herinnis armata

(38) HALPHAS

Invidiosus ignis

(39) MALPHAS

Calumniarum chaos

(40) RAUM

Lepida lues

(41) FOCALOR

Monstruosum mendacium

(42) VEPAR

Naufragium nutrix

(43) SABNOCK

Opifex odii

(44) SHAX

Prima peccatrix

(45) VINE

Quietis quassatio

(46) BIFRONS

Ruina regnorum

(47) VUAL

Sylva superbiae

(48) HAAGENTI

Truculenta tyrannis

(49) CROCELL

Vanitas vanitatum

(50) FURCAS

Xania sernis

(51) BALAM

Ymago idolorum

(52) ALLOCES

Zelus zelotypus

(53) CAMIO

Annuit coeptis

(54) MURMUR

Vas iniquitatis, ianua mortis

(55) OROBAS

Mulier habens sagittam in dextera manu, et speculum in laeva manu

(56) GREMORY

Princeps maximae corruptelae

(57) OSE

In conspectu stultorum

(58) AMY

Natans in palude cum crocodilis

(59) ORIAS

Caementarius labantium templorum

(60) VAPULA

Delator inferni

(61) ZAGAN

Miles iniuriae

(62) VALAC

Eques super draconem cum sagittis

(63) ANDRAS

Vallis mortis, falsi dii, umbra mortis

(64) HAURES

Rex coronatus flava veste indutus

(65) ANDREALPHUS

Puteum abyssi, spiritus mendacii

(66) CIMEIES

Mulier habens vas et sedens super coccineam hydram

(67) AMDUSIAS

Dilexit iniquitatem, odivit iustitiam

(68) BELIAL

Deus inversus: foetor eorum

(69) DECARABIA

Simiae sodomitanae in imperio orbis terrarum

(70) SEERE

Mendacium est lex, lex est mendacium

(71) DANTALION

Mysterium maximae simulationis: mysterium iniquitatis

(72) ANDROMALIUS

Se victimam simulat, dum te iugulat

* * *

Questo brano è tratto dal libro:

Sibilla di Saxatica, Oracoli. Libro secondo, Società Editrice Il Ponte Vecchio.


Commenti

Commento di paolo
Ora: 17 maggio 2012, 08:01

In tale 'Camera di Meditazione' sita nei locali dell'ONU si ritirò per riflettere, in occasione della sua visita alla diabolica sede, il Pontefice Paolo VI. I bravi cattolici sono ancora una volta avvertiti.

Commento di ekaros
Ora: 17 maggio 2012, 08:36

E dall'alto io vidi il roteante aggregato psichico da cui provenivo.
Il vertice,situato in basso,roteava velocissimamente,mentre salendo,la velocità diminuiva progressivamente. E un caos di rumori proveniva da quel roteante ammasso.
Bagliori lucenti,dal vertice,illuminavavano di colori, che salendo verso l'alto sembravano liquefarsi in un ammasso informe e putrido.
E le forze del basso,presenti in quel vertice capovolto, dirigevano il moto dell'enorme aggregato psichico.
E più la velocità di vibrazione aumentava più il vortice si dilatava…
E più il caotico rumore si alzava di volume…
E sempre più forte…sempre più forte….sempre più forte…
Finché tutto cominciò a disgregarsi….in mille colori e in mille e mille facce vuote che si dispersero nel buio più nero.
E tornò il silenzio….

Commento di Agla
Ora: 17 maggio 2012, 09:58

ad occhio e croce mi sembra assai strana questa lista di “interpretationes” attribuita al testo medievale. Sarei curioso di sapere dove confrontare questo codice. A me sembra una bufala, una interpolazione moderna del testo di Weyer.

Ad esempio “ordo ab chao” e’ il motto della creazione, che ricorre in molte iconografie alchemico ermetiche post rinascimentali. Comunque la matrice e’ l’ idea creazionistica ebraico cristiana e non ha molta attinenza col satanismo o la demonologia. Poi e’ stato ripreso come motto- tramite la mediazione ermetico massonica- dalla nascente Unione degli Stati americani… e da qui all’ Onu. Ma e’ un motto che non ha a che fare solo con la massoneria, e’ in fondo un tema comune sia alla religione che all’ esoteriamo. E’ cero pero’ che quel motto era assai poco usato nel XII secolo e mai in chiave demonologica!

Demoniaco e’ l’ uso fattone ora, per questo parlo di falso o interpolazione moderna: perche’ implica un uso lessicale e contenutistio assente nel medioevo ma presente oggi.

Commento di Agla
Ora: 17 maggio 2012, 10:12

Per carita e’ un falso assoluto

il motto “Lilia pedibus destrue” che invita a distruggere i Gigli della casa di Francia e’ una parola di passo di un grado templare della massoneria scozzese.

Ora esso fa riferimento alla vendetta templare, cioe’ alla ditruzione del tempio che avvenne nei primi anni del XIV secolo e costituisce il terminus a quo:. esso non poteva essere conosciuto da un autore del XII secolo!

Si tratta di una bufala marchiana.

Cosi come l’ espressione Superiori Incogniti e’ attestata dalla fine del settecento mentre e’ un sintagma mai attestato finora nei codici medievali.

Si tratta di una delle tante bufale create in ambito antimassonico cattolico: bufale come le lettere di padre Barruel o le invenzioni di Leo Taxil!

Saremmo curiosi di scoprire dove si troverebbe e se e’ possibile consultare il manoscritto presunto medievale dell’ opera di Weyer, visto che gia’ questi riferimenti rendono assai plausibile che si sia in presenza di un falso, con chiaro intento ideologico, per giunta….

Commento di Agla
Ora: 17 maggio 2012, 11:36

Ho l’ impressione che siamo in presenza di una manipolazione modernain cui a sigilli e nomi tratti dalle clavicole medievali come il Lemegeton o il libro di Weyer siano stati giustapposti motti di organizzazioni come l’ Onu o gli Stati Uniti, o di alcuni gradi della Massoneria, tutte cose evidentemente assenti dalla formulazione linguistica di un uomo medievale: associazioni anacronistiche che fanno apparire la falsita’ dell’ opera persino ad un inesperto.

Il tutto e’ stato condito con altre espressioni come ” visita interiora terrae ecc..” di provenienza alchemico ermetica che nulla hanno a che vedere col satanismo. Inserire espressioni genuine dell’alta Tradizione in un contesto oscuro e tenebroso tradisce la mano cattolica dietro questo falso: mischiare in un unico calderone ideologie sovversive, perversioni,satanismo e affiancare ad essi ogni forma di esoterismo – anche quello assolutamente legittimo- e’ un vecchio schema diffamatorio tipico della pubblicistica cattolica.

Peccato che l’ autore dell’ articolo non se ne sia avveduto, cosi come della presenza di tali e tanti anacronismi da far supporre che tale falso sia per giunta opera di “bassa manovalanza”…

Commento di paolo
Ora: 17 maggio 2012, 11:56

Al riguardo si può leggere con profitto anche l'articolo seguente:
http://nwo-truthresearch.blogspot.it/2011/04/bene

Testo corredato di alcune foto quanto meno curiose e sempre dedicate ai bravi cattolici.

Commento di Musashi
Ora: 18 maggio 2012, 11:20

Concordo in pieno con quanto scritto da Agla.
E' altamente evidente la falsificazione!

Peraltro mi domando serviva proprio pubblicare pure i sigilli demoniaci?

io avrei evitato, bastava il testo…
..invece no: pure i sigilli, così li canalizziamo meglio!

svegliatevi!

Commento di Musashi
Ora: 18 maggio 2012, 11:27

Ovviamente i sigilli, quelli sì, sono veri. Sono quelli del Lemegeton, piu qualcuno di qualche altro grimorio…

Commento di Paolo Maria
Ora: 18 maggio 2012, 17:16

Ammetto di non conoscere il dipinto nè i sigilli e i motti riprodotti. Vorrei che mi aiutaste a vederci chiaro: da una parte (Agla e Musashi) sostengono che l'articolo soprastante sia un falso, accusando la "pubblicistica cattolica" di averlo prodotto. Dall'altra (paolo) si attaccano alcuni Papi con l'accusa di essersi inginocchiati in questa stanza, di fronte a questo dipinto, quasi in adorazione del Diavolo. E dando quindi per buono il significato del dipinto così come lo spiega l'articolo. Delle due l'una… Aggiungo che il sito che paolo linka, ad una sommaria ispezione, mi pare una c***ta pazzesca da far impallidire la corazzata Potemkin di fantozziana memoria: un sito che accusa la Chiesa di essere dietro alla "cospirazione mondiale" e cerca di scagionare gli ebrei, sostenendo che le accuse a loro carico sarebbero inventate dai cattolici, i veri cospiratori! Ma per piacere…

Commento di Musashi
Ora: 18 maggio 2012, 21:51

Mi sembra giusto chiarire la mia posizione. Parlo per me ovvio.

Io non ho mai negato che l'Onu sia costruzione ispirata a sette come gli Illuminati che in realtà siano assai lontani dalla luce, praticanti riti a Moloch (ormai la cosa è di dominio pubblico dopo la divulgazione di un filmato del Bohemian club). Però anche nella Chiesa, ormai, a detta di molti cattolici tradizionalisti c'è lo zampino (o lo zolfo) di Satana. Ognuno tragga certe conseguenze. In quella stanza di meditazione c'è un monolite di forma trapezoidale, connesso con culti tifoniani.
Questo ormai lo sanno tutti.
Roba del genere si legge ormai anche su Chiesa Viva, la quale peraltro non lesinò giudizi negativi su Woytila.
Si sa anche di certi cardinali che praticavano evocazioni goetiche nei sotterranei del vaticano. Non faccio nomi, qui non posso. Tanto chi sa, capisce…..

Per il resto il mondo cattolico, come tanti altri sistemi di potere, compresa la massoneria attuale, ha le mani in pasta in tanti complotti, come ci stanno i sionisti e tanti altri. Fa parte del gioco di poteri. tutto qui. in questo neanche condanno poi molto la Chiesa. Certo non si negherà però che la Chiesa abbia le sue "astuzie" e la sua intelligence, i suoi segreti ecc….Ma non ho mai pensato di attribuire alla Chiesa le colpe dell'attuale situazione internazionale, nella quale il suo ruolo, seppur non secondario, non è certo di protagonista…Quindi tranquillo nessun vuole attribuire le colpe dei sionisti ai cattolici. Almeno non io.

Penso semmai che paolo volesse solo sottolineare a che punto sia caduto il cattolicesimo oggi, ma su questo credo che converrete in una certa misura, e proprio per il tuo essere tradizionalista….

Del dipinto non so molto. E' evidente però data la natura non molto luminosa del mondialismo che quei settantadue non siano i settantadue Santi Arcangeli o i settantadue Nomi divini, sibbene i 72 signori infernali del Lemegeton che vi contrappongono specularmente.

in ultimo: l'Onu sarà anche una nefandezza ma questo che c'entra con l'autenticità di un docuemnto che è palesemente un falso, centone, bsata leggerlo per capire che è stato costruito ex post.
Peraltro i riferimenti all'Onu io non ce li ho visti proprio!
mi sapete dire quali frasi avrebero a che fare con l'Onu? al massimo ci sono motti che si ritrovano eni simboli degli stati uniti, ma questo è cosa risaputa.

Per il resto Ordo ab chao è parola di passo del 33° grado del rito scozzese. Anche "lilia pedibus destrue", che è motto di un qualche grado templare forse del rito di Ramsay, non sono sicuro.
Tutto questo che c'entra con L'onu?
cosa centra gli enigmi alchemici del VITRIOL?
E soprattutto che c'azzecca col satanismo l'alchimia? suvvia si capisce chi ha compilato un simile pamphlet!
la pubblicistica cattolica ha prodotti moti di questi libelli antimassonici diffamatori (la storia delle letteratura antimassonica ne è piena).
Solo che qui si rasenta il ridicolo perche come giustamente ha notato Agla si pretende di associare queste espressioni a segni demoniaci ma in un testo che sarebbe stato scritto almeno due secoli prima dei fatti a cui quelle parole fanno riferimento (distruzione dei templari ad esempio).
E' davvero opera di dilettanti allo sbaraglio!!!

E poi l'idea di mischiare tutto: in effetti la mano cattolica si riconosce: tutto ciò che non piace viene assimilato: massoneria, alchimia e satanismo. Insomma non saranno tutti i cattolici così, ma ce ne sono di quelli come Nitoglia, e vi assicuro che ragionano su questi binari.

Quindi se vogliamo parlare di Onu e satanismo facciamolo nel merito, e mi troverete dalla vostra stessa parte, ma non cominciamo a mischiare satanismo, massoneria, esoterismo , e alchimia tutto nello stesso pentolone delle streghe perchè così ci si copre solo di ridicolo.
in nessun testo tradizionale troverete mai motti alchemici associati a sigilli demoniaci! e questo chiude ogni discussione.
Insistere su quella linea fa cadere nel ridicolo:e quando si cade nel ridicolo anche se si han cose serie da dire, si rischia di coprire di ridicolo anche le cose vere che si cerca di sostenere.

Commento di paolo
Ora: 18 maggio 2012, 23:31

Mi pare che nessuno sano di mente – nemmeno l'articolo da me linkato – cerchi di scagionare il Sionismo per quanto sta succedendo nella realtà attuale. Si tratta semplicemente di riconoscere l'attuale 'joint venture' ( mi si passi l'inglesismo che tuttavia rende bene l'idea ) fra Sionismo e Chiesa Cattolica. Occorre un pò di tempo per arrivare ad accettare questo terribile e apparentemente incredibile dato di fatto: e cioè che al vertice della cospirazione mondiale stanno queste due entità fra loro unite e saldate. Dai loro piani stanno per scaturire le mosse che condurranno presto alla fine del ciclo.
E d'altronde chi ha toccato con gesto bendicente il logo dell'ONU? Forse io o forse il capo della Chiesa Cattolica?

Scrivi un commento