I quattro elementi

Cominciamo col meditare sugli Elementi fondamentali di cui è composta tutta la natura.

La terra. Ovvero l’elemento solido. Consideriamo come la terra formi una massa compatta, che esercita una attrazione di gravità e come per mezzo di quella forza tutti i corpi tendano verso il basso.

L’acqua: l’elemento fluido. Consideriamo come l’acqua scorre tra le mani. Essa può essere contenuta in un recipiente, ma non può essere spezzata, “ferita”. Appunto perché essa è libera dalla forma fissa che caratterizza gli oggetti terrestri e  la sua sostanza fluida vive di eterne trasformazioni.

L’aria: ancora più inafferrabile è l’aria. Il vento soffia e non sai da dove viene non sai dove va. Mentre l’acqua segue ancora la gravità e scivola dal basso verso l’alto, l’elemento aereo si espande nello spazio.

Il fuoco tende perennemente verso l’alto. Non solo non puoi afferrarlo, ma brucia anche la mano che si accosta. Il fuoco arde il legno e lo trasforma in calore e luce : esso arde la materia e la conduce nella sacra regione della Luce.

Tutti gli elementi vivono in noi.

Nella solidità delle nostre ossa: l’elemento terra.

Nella fluidità del sangue, dei succhi dell’organismo, delle secrezioni endocrine: l’elemento acqua.

Nel respiro che entra ed esce da noi finché viviamo: l’elemento aria.

Nel fuoco delle combustioni interiori che avvengono già a livello fisico, nel calore della volontà realizzata, del sentimento intenso, del pensiero concentrato: l’elemento del fuoco.

17 Responses

  1. sinwan
    | Rispondi

    CHI E^ DAVVERO CAPACE DI FARE IL SILENZIO NELLA MENSA TRA COLORO CHE QUI VENGONO A PARLARE DI TRADIZIONI SPIRITUALI VERE DIMENTICANDO FACILMENTE LE CORRUZIONI VERE E VERE DECADENZE DI TRADIZIONI PARTICOLARI PRESERVATE SOLO DA ALCUNI RARI INVIATI DELLA TRADIZIONE POLARE !!!!! COSI^ VALGA PER TUTTE !!!!! LA DIALETTICA NON E^ SINONIMO DI OPERATIVITA^ SPIRITUALE VERA !!!!! QUANTA BORIA CARNASCIALESCA NEL GIUDICARE CHI SAPEVA FARE IL SILENZIO RADICALE NELLA MENSA DELL'ESSE:RE !!!!! ORIONEO

  2. Musashi
    | Rispondi

    Il precedente spaccone "papa" (alias tanti altri nomi "perentorio", "pinco" ecc..) è un militante del forum "movimento tradizionale romano", un fanfarone ben noto in quella congrega di vanesi che è quel "movimento" – su cui pietosamente sospendo il giudizio, gli dei li perdonino- ….Lasciamoli stare per carità! sono venuto a sapere da un mio conoscente che è iscritto a quel sito di che soggetto si tratta: è un masturbatore incallito della provocazione.

    Caro sinwan lasciamolo esprimersi con i suoi rutti psichici.
    Abbiamo scoperto nome e cognome di questa persona.

    E se dovesse esserci ulteriore causa di noia, non mancherà il modo di renderlo meno molesto

  3. Chiara
    | Rispondi

    INVENTARSI DI SANA PIANTA COLLEGAMENTI INESISTENTI E' SINTOMO DI MITOMANIA !!! BASTA FAVOLETTE SENZA ALCUN SERIO FONDAMENTO !!!

  4. Il Trismegisto
    | Rispondi

    Mi domando con quale serieta’ questo confusionario parla di dottrine serie? sembra citare zen e chan che per quanto ne so sarebbero sinonimi. Quindi da due alla fine e’ una sola. E poi il daoismo? Si come no?

    Il daoismo operativo e’ oggi completamente degenerato e dove lo trovi un maestro taoista? Sono stati spazzati tutti via dalle Guardie Rosse.

    Non credo che tu sia un taoista, e non mi convincerai mai.

  5. Sauro S.
    | Rispondi

    Spero che chi controlla i commenti in questo sito si renda conto ormai che c'è un soggetto, che cambia nome in continuazione, e fa interventi privi di spessore, ma solo con intento denigratorio o offensivo nei confronti di un filone di pratica spirituale, qui giustamente rappresentato. Se è vero che tutti possono esprimersi è pur vero però che esiste una netiquette, un galateo informatico da rispettare.
    E' fin troppo evidente che questo personaggio è sempre lo stesso visto che ripete come un autistico sempre lo stesso intervento, quasi con le stesse parole. Sono contento che qualcuno lo abbia individuato.
    Comunque il passo successivo dovrebbe essere quello di bannarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.