Urano, Krono e le origini

Potrebbero interessarti anche...

6 Risposte

  1. Paganitas ha detto:

    Stupendo articolo. I miti greco-romani esercitano un influsso ancora ineguagliato nella storia umana. E'interessante vedere come i diversi miti pagani possono variare a seconda delle latitudini e dei popoli, mantenendo delle linee guida fondamentali presenti per tutti. E' bello anche dove nell'articolo viene fatto presente come Krono detronizza Urano, diventando il nuovo Signore Universale. Questo è un concetto fondamentale nella mitologia greca, come d'altronde in quella indù, e si sviluppa con la gigantomachia o la titanomachia e altri miti simili. E' la consapevolezza di una cultura della propria relatività rispetto ad altre. Gli Dei, espressione della volontà di potenza individuale e collettiva, combattono tra di loro, e si possono sostituire l'uno con l'altro nella guida dell'Universo. Come non ricordare il mito secondo cui Zeus, Signore Universale nel periodo greco, era consapevole del fatto che un giorno sarebbe stato sostituito? E così fu. E'stato sostituito dal nuovo Signore Universale Jahvè, che ne ha preso il posto fino a circa l'Ottocento. Con l'Ottocento Jahvè deve affrontare un nuovo nemico: il dio materialista e proletario, il più monoteista fra i monoteisti. Ai pagani non resta che professare come da secoli sempre è stato la propria morale aristocratica della volontà di potenza.

  2. Gotico ha detto:

    Giusto, vi sono delle variazioni che corrispondono alle varie anime di popolo, ma anche delle corrispondenze precise
    tipo Dioniso-Osiride-Attis-Adone….

    il combattimento tra gli Dei non è espressione di una volontà di potenza individuale ma simbolizza un preciso disegno metafisico.

    Urano è dio dei primordi, simboleggia l'origine precosmica nella quale ancora non vi è la dimensione del tempo, del divenire.
    L'affermarsi di Krono esprime l'affermarsi di una dimensione nella quale lo scorrere del divenire diventa realtà di fatto.
    L'affermarsi di Zeus indica il momento in cui l'universo raggiunge un ordine e un equilibrio dovuto alle leggi di natura: è per questo che Zeus sposa Temi.

    secondo il mito greco Zeus ha un successore

    non si tratta ovviamente di Jahve ( nell'ambito della tradizione ebraica Jahve indica il dio del cielo creatore, un essere tutto sommato simile a Zeus)

    secondo le tradizioni misteriche greche il successore di Zeus è Dioniso
    il Dyos-Nysos: Figlio di Dio
    che nasce dal Dio Padre del Cielo e da madre umana e affronta la vicenda di morte e rinascita connessa alla esperienza terrena.

    • Paganitas ha detto:

      Grazie della risposta.

      Vedo che ha cassato su gran parte della linea la mia interpretazione del divino come volontà di potenza.

      Ammetto di essere un appassionato nietzschiano. Ammetto anche che devo imparare ad interpretare i simboli.

  3. Gotico ha detto:

    La volontà di potenza:____gli Dei olimpi indubbiamente esercitano una propria volontà di potenza che li contrappone gli uni agli altri.__Plutone vuole per sè Kore e la rapisce.__Demetra reagisce rendendo arida la terra.____Zeus si unisce ad Europa.__Hera reagisce con veemenza.____Afrodite tradisce Efesto con Ares.__Efesto cattura Ares e Afrodite in una rete.____Ma in tutte queste espressioni di un potere particolare che contrappone le singole forze cosmiche__noi vediamo un preciso disegno metafisico.____E' questo disegno metafisico che dobbiamo cogliere se vogliamo penetrare a fondo la mitologia greca__e infine attualizzarla. __

    • Paganitas ha detto:

      Ho capito. E' possibile, mi chiedo, vedere anche in quel disegno metafisico superiore, in quel arazzo del destino che mette in relazione le varie volontà di potenza particolari, una volontà di potenza? La cosiddetta Onnipotenza? Quella Onnipotenza che viene definita tale perchè possiede quell'ultimo potere che equivale a poter dare Senso alla realtà stessa? Un Potere che solo Dio conosce.

  4. Gotico ha detto:

    Sì io penso di sì.

    Gli stessi Dei sono tessere di un mosaico più ampio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *