Il delirio delle libertà, per Luigi Iannone, porta verso un nuovo totalitarismo

|

Il nuovo libro di Luigi Iannone Il profumo del nichilismo mette esemplarmente a nudo le tante aporie della moderna società “democratica”.

Pianificare la società multietnica vuol dire pianificare la catastrofe

|

Da anni ci sentiamo ripetere, come un ritornello, quanto sia bella, desiderabile e felice una società multietnica.

Il culto della dea madre in Nord Europa

|

Nell’immaginario collettivo delle civiltà nordiche, specificatamente quella celtica e quella norrena, l’elemento femminile avrebbe avuto una sorta di “legame speciale” con il sacro.

Conflitti di razza, conflitti di classe

|

Les Races et les Classes di Albert Caraco è un buon testo di riferimento per meditare sulle questioni razziali, che i mass media affrontano con una sconcertante superficialità e con un tono moralistico decisamente fuori luogo, data la gravità del problema.

Sulla “contestazione totale”

|

Una lucida analisi dei miti e dei limiti della cosiddetta “contestazione totale” che caratterizzò gli ultimi Anni Sessanta.

Il buonismo contro le identità

|

A destra e a sinistra, si denuncia oggi il comunitarismo etnico come una minaccia: nel discorso pubblico è la figura da respingere, la causa delegittimante. Ma pochi precisano che cosa intendano con comunitarismo.

La femminilizzazione delle élite

|

La società contemporanea ha adottato integralmente, senza limiti e contro-poteri, valori femminili.

Crisi della società moderna

|

Con l’epoca delle rivoluzioni si è iniziato, in Europa, un attacco in grande contro il principio politico di ogni vera sovranità: fino ad una completa inversione di valori e di ideali

L’idea scintillante di un ordine spirituale

|

Dalle fiamme della Grande Guerra uscì la forma politica del romanticismo, quello che noi tutti chiamiamo fascismo, le fascisme immense et rouge che affascinava Brasillach con le sue maree di bandiere, di torce, di canzoni. Goebbels lo definì romanticismo di acciaio.

Contestazione controluce

|

Una lucida analisi della contestazione giovanile del 1968 pubblicata su Ordine Nuovo del marzo-aprile 1970.