Ma che fantastica «Domenica»!

A La Domenica del Corriere interessava la patologia della realtà: ecco quindi la predilezione per l’abnorme, il diverso, l’orrido, il curioso