Katéchon e nuovo inizio. Accenni
| |

Il katéchon può essere proficuamente messo in relazione col nuovo inizio solo a patto di intenderlo come un acceleratore involontario.

Une biographie de Carl Schmitt
| |

Une biographie personnelle du prince des politologues européens par Paul Noack, ancien rédacteur des rubriques politiques de la Frankfurter Allgemeine Zeitung et du Münchener Merkur.

Alle fonti dell’idea di Impero
| |

L’idea imperiale rappresenta il compimento dell’esperienza umana, riproponendo nel dominio politico-sociale la vittoria del kosmos sul chaos.

Rivoluzione conservatrice: sogno eretico o futura realtà d’Europa?
| |

Malgrado tutto l’interesse per gli autori della Rivoluzione Conservatrice non si è mai sopito, e diviene sempre maggiore in questi tempi di crisi economica e morale.

Mircea Eliade, il genio
| |

Retrospettiva sulla vita e l’opera di Mircea Eliade, pubblicata in occasione del centenario della nascita dello scrittore e storico delle religioni rumeno.

Verso un nuovo Nomos della Terra
| |

Lungi dal pensare il mondo di domani, l’Europa si preoccupa solo di gestire gli affari del presente. Eppure un nuovo “Nomos della Terra” si instaurerà comunque.

La décision dans l’œuvre de Carl Schmitt
| |

L’objet de cet exposé est de définir le concept de décision formulé par Carl Schmitt, de reconstituer la démarche qui a conduit Carl Schmitt à élaborer ce concept et de replacer cette démarche dans le contexte général de son époque.

Gli intellettuali tedeschi e la crisi di Weimar
| |

Gli Alleati, nel 1945 come nel 1918, non amavano i toni rozzi e aggressivi alla Spengler, ma agivano esattamente in base a quei criteri, brutali e machiavellici, che tanto li disgustavano quando a teorizzarli erano i Tedeschi.

Ernst Jünger. Testimone inquieto del nostro tempo
| |

Inquieto, assetato di verità e di certezze, politicamente scorretto, coraggioso, spavaldo, pessimista, irritante, trasognato eppure lucidamente disincantato. Tutto questo, ed altro ancora, è stato il filosofo e scrittore Ernst Jünger

Figure del realismo politico
| |

Una rilettura del saggio di Alessandro Campi su Carl Schmitt, Julien Freund e Gianfranco Miglio, pubblicato nel 1996 dalle edizioni Akropolis / La Roccia di Erec

Il socialismo nazionale di Johann Gottlieb Fichte
| |

Lo sprono di Fichte verso la solidarietà popolare è a esempio di come antichi affreschi politici possano all’improvviso rianimarsi, tornando a fare la storia.

“Amico” e “nemico” nel pensiero politico di Carl Schmitt
| |

La dialettica schmittiana di Freund / Feind e le linee generali del pensiero politico del filosofo tedesco.

Il crepuscolo del parlamentarismo
| |

Recensione del saggio di Carl Schmitt La condizione storico-spirituale dell’odierno parlamentarismo

Annulation magique de la crise et “méthode physiognomique” chez Ernst Jünger
| |

Compte-rendu du livre Armin STEIL, Die imaginäre Revolte. Untersuchungen zur faschistischen Ideologie und ihrer theoretischen Vorbereitung bei Georges Sorel, Carl Schmitt und Ernst Jünger