Categoria: Letteratura italiana

Sibilla Aleramo (Alessandria, 14 agosto 1876 – Roma, 13 gennaio 1960)

Tutti gli amori di una Sibilla

Si chiamava Rina Faccio, ma per tutti è stata e sarà per sempre Sibilla Aleramo, nata nella piemontese Alessandria nell’estate del 1876 e morta cinquant’anni fa, il 13 gennaio del 1960, nella Capitale, dove si era da tempo trasferita seppur conduceva una vita a tratti quasi da nomade

Nausea dell’esistenza e bassezza morale nell’opera di un falso “grande” della letteratura: Carlo Emilio Gadda

Nel caso di Gadda, è difficile sottrarsi alla netta impressione che ci siano molto odio e molto disprezzo verso se stesso, ma senza l’onestà intellettuale di riconoscerlo e cercando, invece, un bersaglio esterno sul quale rovesciare tutta la propria frustrazione di ricco borghese socialmente declassato, di scrittore presuntuoso e misantropo

Apocalisse 23

Apocalisse 23

Recensione della omonima raccolta poetica di Michele Fabbri, pubblicata da Il Ponte Vecchio di Cesena

Guido Ceronetti e l’angelo ferito

Guido Ceronetti e l’angelo ferito

Recensione del libro di poesie ‘Le ballate dell’angelo ferito’ di Guido Ceronetti

Morte, miseria e crudeltà di un polemista

Morte, miseria e crudeltà di un polemista

Grandezze e miserie di Pier Paolo Pasolini