Horthy tenta il salvataggio in extremis
| |

Il colpo di mano di Otto Skorzeny che portò alla deposizione dell’ammiraglio Horthy.

Alla radio di Monaco
| |

Un breve estratto dal Diario 1943-1944 di Evola: la nascita, a Rastenburg, della Repubblica Sociale Italiana.

Restituire l’onore dovuto all’ammiraglio Lütjens, protagonista dell’epopea della «Bismarck»
| |

Che ufficiali come Günther Lütjens fossero dei galantuomini, oltre che dei professionisti splendidamente preparati, è duro da ammettere, e, quando è proprio necessario, lo si fa molto a denti stretti.

Fu “Resistenza” o crimine?
| |

Stauffenberg e gli altri congiurati del 20 luglio 1944 erano tutte persone che, man mano che la sconfitta si avvicinava, si misero a elaborare un dilettantesco piano di rivolta dietro l’altro, spinti soprattutto dalla temuta prospettiva di essere travolti dal disastro e di perdere, così, quanto rimaneva delle posizioni di potere di una casta al tramonto.

La crociera e la fine della corazzata «Bismarck» (18 – 27 maggio 1941)
| |

Una storia della battaglia dello stretto di Danimarca e dell’operazione Rheinübung, che terminarono con l’affondamento della corazzata tedesca Bismarck.

Impiego della 16.SS-Pz.Gr.Div. ‘Reichsführer-SS’
| |

A partire dal mese di maggio del 1944 i reparti della divisione furono trasferiti nuovamente sul fronte italiano per fronteggiare l’avanzata delle forze alleate, dislocati nella regione costiera di Follonica.

Il nuovo ordine giapponese in Asia nel 1941-42 rese inevitabile la fine del colonialismo occidentale
| |

La politica panasiatica giapponese rese inevitabile e quasi immediata la partenza delle potenze coloniali occidentali, a guerra finita.

Quando l’archeologia si specchia nel tempo
| |

Molti degli edifici che fecero corona a quella vicenda folgorante che fu l’ascesa del Nazionalsocialismo sono ancora lì. Basta lasciarsi guidare da un’eccezionale iniziativa editoriale, che con una serie di pubblicazioni sta dando vita a vere e proprie guide specialistiche.

La coda di paglia della storiografia inglese e la guerra d’inverno finno-sovietica del 1939-40
| |

Il saggio di Douglas Clark Tre giorni alla catastrofe è un buon esempio della parzialità e della scarsa onestà intellettuale degli storici anglosassoni a proposito della guerra d’inverno finno-sovietica del 1939-40.

Sicilia 1943, coraggio italiano e massacri USA
| |

Leggendo il recente libro di Andrea Augello Uccidi gli italiani. Gela 1943, la battaglia dimenticata (Mursia), si verifica che anche nel caso dell’invasione della Sicilia – nonostante gli scandalosi comportamenti degli alti gradi – ci furono eroismi sconosciuti e degni di miglior fortuna.

Mussolini al Gran Sasso
| |

Un libro di Vincenzo di Michele raccoglie testimonianze di popolani sul periodo di detenzione di Mussolini a Campo Imperatore.

Giarabub di Goffredo Alessandrini
| |

Sono molti i pregi artistici del film, dalla recitazione alla fotografia; ma, fra tutti, uno spicca in modo particolare: il formidabile senso dell’azione, che – come è stato osservato – ricorda, e quasi certamente non per caso, il miglior cinema «western», con il classico fortino nel deserto assediato dalle orde dei Pellirosse e difeso eroicamente, fino all’ultimo uomo, dalla guarnigione votata al sacrificio.

Quei fascisti fatti passare per partigiani
| |

Lo storico Pietro Cappellari ha dimostrato che una lapide nel centro di Terni bolla come “partigiani” alcuni caduti fascisti della Repubblica Sociale Italiana.

Mozzare le mani ai naufraghi
| |

Il libro di Antonino Trizzino Sopra di noi l’Oceano racconta la drammatica vicenda dei prigionieri italiani morti nell’affondamento del piroscafo inglese Laconia.

Furono crimini, ma democratici
| |

I bombardamenti alleati sulla Germania produssero ottocentomila civili tedeschi uccisi, secondo stime prudenti. E con modalità di guerra giudicate criminali persino dai più tenaci democratici.

I forzati all’assalto
| |

Reportage dalla battaglia combattuta nei pressi di Savukoski durante la Guerra d’inverno tra Finlandia e Russia (1939-1940).

Il Panzerjaeger della Kriegsmarine: lo schwere Kreuzer Prinz Eugen
| |

Breve storia di tutte le operazioni condotte dall’incrociatore Prinz Eugen durante il corso della seconda guerra mondiale.

Una rivolta ideale che non ha precedenti nella storia
| |

Un articolo sulle sorti della seconda guerra mondiale pubblicato da La Stampa il 14 luglio 1943.

La Legione Norvegese sul fronte dell’Est
| |

Estratto dal numero speciale ‘Den Norske Legion’ edito dalla Associazione Culturale Ritterkreuz dedicato ai volontari norvegesi impegnati nella battaglia contro il bolscevismo

La tutela del popolo lavoratore negli ordinamenti della Germania in guerra
| |

Un reportage di guerra dalla Germania nazionalsocialista pubblicato in Italia nel giorno della caduta del Fascismo, il 25 luglio 1943

Germania e Italia, storia di un amore impossibile
| |

La storia europea dell’ultimo secolo come luogo dello scontro fra la visione del mondo materialista e razionalista dell’Inghilterra e della Francia e quella spiritualista e idealista della Germania e dell’Italia

Visconti e Stefanini. Cronaca di un proditorio assassinio
| |

La proditoria uccisione del maggiore Adriano Visconti e dell’Aiutate Valerio Stefanini dell’Aeronautica Repubblicana dopo la fine della seconda guerra mondiale.

Baluardo d’Europa
| |

Le Edizioni Thule hanno pubblicato la versione italiana di Wofür kämpfen wir? (Per cosa combattiamo), opuscolo distribuito alle truppe tedesche durante la seconda guerra mondiale

Le mille strade del Mare del Nord
| |

Un resoconto in presa diretta sulla vita pericolosissima dei marinai norvegesi durante la seconda guerra mondiale

Se ci sei, batti un colpo
| |

Direttore de La Stampa di Torino durante la Repubblica Sociale Italiana, Concetto Pettinato invocò un rilancio politico del fascismo attraverso radicali riforme sociali

Agonia senza lacrime di Turku la città martire
| |

Un reportage giornalistico sulla guerra d’inverno e le sofferenze patite con grande dignità dai civili finlandesi sottoposti ai bombardamenti dell’Armata Rossa

Pesca pericolosa sui mari del Nord
| |

Il diario di viaggio del giornalista Felice Bellotti, imbarcato sul dragamine norvegese n. 2130 durante i primi mesi della seconda guerra mondiale

Il revisionismo di Antonio Serena
| |

Antonio Serena è stato un pioniere del revisionismo storico in Italia, portando alla luce le depravazioni e le sevizie a cui i partigiani sottoposero la popolazione civile a guerra finita

Le Termopili della Finlandia
| |

Un resoconto in presa diretta della Guerra d’Inverno, che vide contrapposta la piccola Finlandia all’Unione Sovietica

Don Tullio Calcagno, il prete che andò a morire con Mussolini
| |

La vita politicamente scorretta e la morte eroica di don Tullio Calcagno, trucidato a guerra finita dai partigiani

L’arte di passare tra una mina e l’altra
| |

Il resoconto di viaggio a bordo della Dronning Maud nel mare norvegese minato durante i primi mesi della seconda guerra mondiale

Pansa racconta le “vinte” e il loro sangue
| |

Il libro di Giampaolo Pansa I vinti non dimenticano ricostruisce eccidi, stupri e violenze di ogni sorta perpetrate dai partigiani contro la popolazione civile

La stampa quotidiana nella Repubblica di Salò
| |

Durante la RSI il ‘Corriere della Sera’ divenne il luogo di partenza di un progetto trasversale di conciliazione tra opposte fazioni di Italiani, che doveva essere in grado di allacciare fascisti moderati e antifascisti anticomunisti in un sognante disegno di “resistenza” comune

6 giugno 1944, sbarco alleato in Normandia: liberazione o conquista dell’Europa?
| |

Gli Alleati, con la battaglia di Normandia, hanno affrettato la sconfitta del nazismo e il crollo della Germania. Ma, in compenso, hanno distrutto l’Europa

Gli Alleati nel 1943 ingannarono gli Italiani sfruttando la loro mancanza di amor di patria
| |

Qualcuno riesce a immaginarsi il popolo inglese o il popolo americano che si rallegrano all’idea di una resa incondizionata che spianerà la strada alla doppia invasione del proprio territorio nazionale, da parte degli ex nemici diventati “liberatori” e degli ex amici diventati nemici?

La crociera della nave corsara Kormoran
| |

La crociera della nave corsara Kormoran, del capitano di corvetta Detmers, è stata, insieme a quella del Pinguin, la più gloriosa e la più drammatica fra quelle di tutte le sue consorelle, terminando con la distruzione e l’affondamento, ma anche con la distruzione e l’affondamento dell’incrociatore australiano che ne provocò la fine

La Leibstandarte a Kharkov e Kursk
| |

Breve storia dell’impiego della divisione SS Leibstandarte Adof Hitler nelle battaglie di Kharkov e Kursk

La crociera della nave corsara Pinguin
| |

L’avventurosa crociera del leggendario incrociatore corsaro Pinguin, nave della marina tedesca che riportò i maggiori successi nella guerra al traffico commerciale alleato durante la seconda guerra mondiale

L’eroe che salvò Padova
| |

La tragica morte di Giovanni Battista Boscutti, pilota dell’Aeronautica Nazionale Repubblicana, caduto l’11 marzo 1944 durante un’azione di caccia per contrastare un bombardamento americano su Padova

Le conversazioni a tavola di Hitler
| |

Una nuova edizione delle trascrizioni stenografiche dei discorsi informali tra il Führer e i suoi commensali durante il periodo bellico

La crociera della nave corsara Atlantis
| |

L’incrociatore ausiliario Atlantis fu una delle più celebri navi corsare tedesche della seconda guerra mondiale e, fino al momento dell’affondamento, probabilmente la più fortunata

La crociera della nave corsara Komet e l’attacco all’isola di Nauru
| |

Le incredibili imprese corsare su tre oceani della nave tedesca Komet durante la seconda guerra mondiale.

La strategia militare di Hitler
| |

I verbali stenografici delle conferenze militari di Hitler dimostrano che il Führer era dotato di eccezionali doti di stratega militare.

L’assassinio di Mussolini, il mistero continua
| |

Il nuovo libro ‘La Fine’ di Cavallotti, Giannantoni e Cereghino ricostruisce le drammatiche vicende che portarono all’assassinio del Duce.

Waffen SS, esercito europeo
| |

Un ampio e documentato saggio di Jean-Luc Leleu sull’ultimo esercito sovranazionale europeo.

Il Toro di Scapa Flow
| |

Un libro sulla vita e le leggendarie imprese di Günther Prien, il «Toro di Scapa Flow».

SS-Hauptscharführer Gustav Schreiber
| |

La biografia militare del SS-Hauptscharführer Gustav Schreiber e le numerose decorazioni e distintivi di cui fu insignito durante la seconda guerra mondiale.

Non solo Wagner
| |

La collaborazione dei più grandi musicisti del XX secolo con il regime nazionalsocialista e il ruolo della musica nella propaganda crociuncinata

Una “Resistenza” senza popolo
| |

La vera natura della resistenza tedesca al nazismo e i suoi disegni pangermanici

La Divisione Waffen SS Charlemagne
| |

Presentazione da parte dell’autore di un nuovo importante saggio sulla storia della Divisione Waffen SS Charlemagne, composta quasi interamente da volontari francesi

1 2