Il Labirinto di San Pietro in Pontremoli
| |

Un saggio di Renato Del Ponte dedicato al labirinto di San Pietro in Pontremoli, alla sua storia e ai suoi significati.

Note sulla filosofia araba; da Al Gazali ad Averroè. Secoli XII-XIII
| |

La vita e le opere dei principali esponenti della filosofia islamica tra il dodicesimo e il tredicesimo secolo.

Note sulla filosofia araba, dagli inizi ad Avicenna. Secoli IX-XII. Parte 1
| |

Il mondo arabo, tutt’altro che marginale rispetto agli influssi delle dottrine greche, aveva già assimilato molto prima del XII secolo la scienza dell’Ellade e la sua filosofia, speculazioni che per il resto dell’occidente continuavano ad essere sconosciute perché dimenticate per mancanza di trascrizioni dal greco delle opere antiche.

Histoire merveilleuse ou magicien Virgile
| |

Les quelques fragments empruntés à la vie merveilleuse du Nécromant Virgile que nous publions démontreront à suffisance, l’intérêt que présente la légende virgilienne pour l’étude du passage du fait poétique au fait magique, tel que le conçoit la tradition populaire.

Il cristianesimo medievale
| |

Il processo attraverso cui il cristianesimo – dopo aver contribuito a dissolvere la tradizione greco-romana – cementò la nuova europa romanzo-germanica medievale è una trasformazione che ci mostra come la forza della forma vivente si impossessi della lettera del dogma.

Matrimonio tra pagani
| |

Ci sono opere leggendarie nel canone della cultura occidentale di cui nella memoria collettiva contemporanea non rimangono che pallide tracce. Tra le prime che dovrebbero figurare in un auspicabile indice dei libri dimenticati c’è il De nuptiis Philologiae et Mercurii di Marziano Capella.

La Vision de Tondalus et la littérature visionnaire au moyen âge
| |

tondalusLa vision est un des genres mystico-littéraires des plus goûtés au moyen âge. Innombrables sont, en effet, les textes visionnaires parvenus jusqu’à nous et la plupart semblent d’abord avoir été écrits en langue latine, pour être traduits par la suite en langue vulgaire et se répandre ainsi dans toutes les couches de la société.

Dio è una sfera, dissero gli antichi
| |

Il medievale ‘Libro dei ventiquattro filosofi’ narra di altrettanti maestri che, convenuti per discutere di molti problemi, rimasero con un’unica, ardua domanda: ‘Che cos’è Dio?’.

Cosa rappresentava l’isola di Taprobana e perché Campanella vi pose la Città del Sole?
| |

Fu il geografo greco Megastene a parlare per primo dell’isola di Taprobana, verso il 290 a. C., facendo entrare nella cultura e nell’immaginario occidentali questa terra favolosa, ammantata di foreste e popolata di elefanti.

I bestiari medievali come testimonianza di un altro modo di accostarsi alla natura
| |

Nei bestiari medievali era racchiuso un sapere popolaresco concernente la natura, alimentato da svariate tradizioni e sorretto, più che da una osservazione diretta, da un paradigma culturale basato sull’importanza fondamentale del segno e dell’allegoria, ovunque presenti nella realtà naturale come cifra di un insegnamento morale.

Per una teoria della moneta
| |

Il De Moneta di Nicola Oresme, un trattato economico scritto verso il 1360, si propone al lettore moderno con toni di sconcertante attualità.

I Bulgari del Volga. Parte 3.
| |

I contatti con Bisanzio e la cultura “romea” delle popolazioni insediatesi nella Bulgaria del Volga.

I Bulgari del Volga. Parte 2. Il difficile passaggio a nordest
| |

Uno studio sulla successione di stirpi che arrivarono sul Medio Volga e che occuparono e dominarono la regione.

I Bulgari del Volga. Parte 1. Nella steppa europea
| |

La Bulgaria del Volga mantenne alle sue dipendenze non soltanto il nord della Pianura ove si coagulavano etnie slavo-baltico-russe, ma addirittura il controllo politico di Kiev per conto dei Cazari

Il cristianesimo celtico
| |

Fra il IV e il VII secolo in Irlanda si è dato origine ad un monachesimo che ha costituito uno dei fenomeni più complessi e ricchi fra quanti ne sono fioriti nel continente

Un’epopea russo-lituana. Vytàutas-Witold-Vitovt il Grande e la nascente Rus’ di Mosca
| |

Nella seconda metà del Trecento si dipanò un’avvincente storia dinastica tra le coste baltiche e le rive del Volga che diede vita alla Rus’

L’ambiente storico e religioso del dolce stil novo
| |

La poesia dei Fedeli d’Amore si deve incorniciare in quel fervore di tentate rivoluzioni religiose, di aspettazioni apocalittiche, di ricerca della Chiesa ideale, che nei secoli XIII e XIV pervade tanto l’interno quanto l’esterno dell’ortodossia

Il culto di Virgilio nel medioevo
| |

Storia della ricezione, dell’interpretazione e della fortuna dell’opera vergiliana nell’Europa medievale

Lexicon Monacense anonymum
| |

Un’edizione italiana del Lexicon Monacense anonymum, vocabolario del XII secolo, riporta le varianti dei codici, l’indice delle citazioni e l’indice dei lemmi latini e tedeschi

Amore e teste mozzate nel medioevo fantastico
| |

Presentazione dei libri La leggenda di Sigurd e Gudrùn e Sir Gawain e il Cavaliere Verde curati da J. R. R. Tolkien.

La Reconquista
| |

Un saggiuo di Alessandro Vanoli sulla Reconquista, uno dei periodi storici che mostrano in maniera lampante l’impossibilità di far convivere culture profondamente diverse.

Elementi in comune fra la santità femminile dell’Europa alto medievale e la santità femminile etiopica
| |

Note su alcuni parallelismi tra le vite di sante occidentali ed etiopiche come tramandate dall’agiografia medievale.

Così morì l’Uranoscopo
| |

Recensione dell’omonimo saggio della prof. Anna Maranini sull’animale fantastico che era simbolo della ricerca spirituale

Le radici del progresso europeo sono nel Nord?
| |

Riflessioni sull’idea di progresso, il suo rapporto con le religioni e alcuni fatti storici

I secoli degli schiavi slavi
| |

Saggio sulla condizione sociale e le rotte del commercio di schiavi, particolarmente di quelli slavi, in epoca medievale.

Ci sono streghe e stregoni nel medioevo russo? – 1
| |

Un saggio sul folklore slavo e le sue radici nel medioevo

Ci sono streghe e stregoni nel medioevo russo? – 2
| |

Un saggio sul folklore slavo e le sue radici nel medioevo

Stereotipi medievali e medioevo russo
| |

Lo stato attuale della ricerca storica sul medioevo russo

San Michele, l’arcangelo dell’Oriente
| |

Un libro di Gilles Jeanguenin ripercorre storia e simbolismo del culto micaelico.

Miti e leggende della terra di fuoco e ghiaccio
| |

Recensione del libro di Gianna Chiesa Isnardi Racconti popolari e fiabe islandesi, sui miti del medioevo islandese

Il mondo è una fantasia
| |

Saggio su Le meraviglie del mondo di Lorraine Daston e Katharine Park

Nuove luci (ma rosse) sul medioevo
| |

Recensione del libro di Morena Poltronieri ed Ernesto Fazioli Medioevo a luci rosse, sui misteri della sessualità in epoca medievale

Il medioevo d’Irlanda, verde isola del destino
| |

Una storia del monacesimo irlandese e del suo sviluppo in Europa. Storie, miti e personaggi dell’Irlanda medievale.

Una memoria fatta di immagini
| |

Recensione del libro sull’araldica di Vittorio Gifra L’Anagrafe a lunga scadenza

Eresia e delitto
| |

Recensione del giallo medievale Eresia e delitto di Giuseppe Mazzanti, Edizioni Pendragon.

Elogio della guerra
| |

Studio su Bertran de Born, detto il Tirteo del Medioevo, e sul suo celebre elogio della guerra

L’Acerba o della Divina Sapienza
| |

Saggio su L’Acerba aetas di Cecco d’Ascoli nella nuova edizione, curata da Marco Albertazzi

Viaggio nel Medioevo a caccia di unicorni
| |

Recensione del libro di Maria Pia Ciccarese Animali simbolici. Alle origini del Bestiario cristiano I (agnello-gufo). Vol. 1