Nietzsche fascista era il primo della lista

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Diego ha detto:

    Carissimi, guardate che non è vero che Nietzsche non riuscì mai a trovare la via per il superuomo. Il pensiero di Nietzsche non è affatto sospeso o inconcluso. Anzi è il più coerente e compiuto della storia della filosofia. Il problema semmai è chi legge abbia orecchi per sentire quello che ha da dire… E non è nemmeno vero che impazzì perchè non resse – se ragioniamo così siamo ancora nella pastorale. Piuttosto, se volete – se vogliamo – sforzarci di comprendere il senso del superuomo è proprio alla sua follia che dobbiamo guardare. La sua follia è il vero testamento di Nietzsche. E ci parla con una forza che solo la sordità delle nostre orecchie può farci non udire.

    Un'altra cosa: fin quando amare la vita e dire sì alla vita vorrà dire amare e dire sì alla "mia" vita siamo nel cristianesimo e nell'ascesi, cioè propriamente nella negazione della vita. Dire sì alla vita (che fa tutt'uno con l'eterno ritorno), vuol dire in primo luogo accettare il fatto che noi non siamo niente (o meglio: nient'altro che vita) – e in questo senso la vita sovrasta ogni cosa. Abbracciarla, vuol dire secondo me accettare anche la morte (per il semplice fatto che è vita). Fino a che non accetteremo la morte continueremo a negare la vita – o meglio la volontà di potenza.

  2. Emanuele ha detto:

    e poi diciamo la verità: la storia messa in giro dal professor Vattimo che Übermensch debba essere tradotto come “oltre-uomo” è un po’ come la corazzata Potemkin: una boiata pazzesca. Avete presente il vecchio inno: “Deutschland, Deutschland, über alles“? Sareste capaci di tradurlo “Germania, Germania, oltre tutto?”

    ahahahahah, ma che c'entra.

    già qui si misura l'insipienza filosofica di chi se la canta e se la suona da solo. ^_-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *