Le manipolazioni della genetica

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Marco Z ha detto:

    Caro Fini, non trova che sia un atteggiamento quantomeno bipolare anche l'usare il "noi" come civiltà e criticarne esiti e tendenze? Lo faccio notare solo perchè non credo nel concetto di responsabilità collettiva.

    Un' altra critica che mi sento di muovere è al concetto di boomerang. Leggendo un po' dei suoi scritti ci si rende conto che lei non è un catastrofista qualunque, e proprio per questo credo che sarà sensibile a posizioni discordi: è ben vero che i prodotti della rivoluzione industriale hanno permesso di slegare drasticamente l'attività umana dai ritmi di natura, e che un pianeta finito non può supportare una crescita infinita come questo capitalismo miope imperante ci fa credere (illuminante in questo senso il corso "Arithmetic,population,energy" di A.Bartlett), ma è altrettanto vero che ogni razionalismo deve fondarsi solo su una base sperimentale e consensuale, altrimenti l'argomento "l'apocalisse arriverà, non so quando ma arriverà" diventa equivalente a "non ci sono più le mezze stagioni". Un argomento estremo, per non chiamarlo colpo basso, è che in effetti se non ci fosse stato questo progresso tecnico selvaggio, moriremmo a 35 anni e avremmo ben altro a occupare le nostre giornate che bloggare i nostri malumori ideologici..

    Con la speranza di aver almeno in parte spiegato le mie ragioni le porgo i più cordiali auguri di buon lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *