Lo stato sociale nel fascismo

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. Saoncella Giovanni ha detto:

    Complimenti, non ho mai letto niente del genere.
    Perché non inviate questa pagina a Bersani? forse, alla prossima occasione, eviterà di pronunciare frasi arroganti e presuntuose nei confronti di Berlusconi (e di chiunque altro) solo per aver detto che il fascismo ha fatto anche qualcosa di positivo

  2. Roberto ha detto:

    É solo la pura VERITÁ nascosta dai falsi storici e dalla retorica antifascista degli ultimi 65 anni

  3. vate ha detto:

    60 anni di democrazia sono serviti solo a sradicare prima gradualmente e poi in modo sempre più deciso l’opera sociale instaurata dal Duce. Ora che ciò è palese e non può essere negato, chissà se i comunisti che sono stai i maggior nemici dello stato funzionale, avranno il coraggio di mettersi una mano sulla coscienza. Purtroppo ne dubito, altrimenti entrerebbe in contraddizione con la loro stessa natura.

  4. Roberto ha detto:

    Giá, ma di coscienza bisognerebbe averne una…. La portavoce del M5S a Montecitorio si permise di dire che era esistito anche un “fascismo buono” . Definizione che non condivido in pieno, preferisco dire un “fascismo utile” che ha fatto riforme socialmente importanti e tuttora funzionanti. Beh, per aver “osato” esprimera questa opinione la poveretta évstata metaforicamente sbranata su stampa e social network. L’ ingnoranza della storia, quella vera, é cosí dilagante in Italia é l’egemonia culturale osí fortemente “politicizzata e di parte”che un franco riconoscimento del “fascismo utile” (ci fu poi quello disastroso, vanno riconosciuti entrambi) non ci sarámai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *