L’invasione dell’Italia

Francesco Lamendola

Francesco Lamendola, laureato in Lettere e Filosofia, insegna in un liceo di Pieve di Soligo, di cui è stato più volte vice-preside. Si è dedicato in passato alla pittura e alla fotografia, con diverse mostre personali e collettive. Ha pubblicato una decina di libri e oltre cento articoli per svariate riviste. Tiene da anni pubbliche conferenze, oltre che per varie Amministrazioni comunali, per Associazioni culturali come l'Ateneo di Treviso, l'Istituto per la Storia del Risorgimento; la Società "Dante Alighieri"; l'"Alliance Française"; L'Associazione Eco-Filosofica; la Fondazione "Luigi Stefanini". E' il presidente della Libera Associazione Musicale "W.A. Mozart" di Santa Lucia di Piave e si è occupato di studi sulla figura e l'opera di J. S. Bach.

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. franca ha detto:

    come difenderci da questa brutale invasione?i politici pensano alle loro poltrone.La chiesa predica bene per loro e fa del male a noi ai nostri figli che si vedono rubato il loro diritto di vivere il futuro nella terra dei padri ,dei nonni, di quelli che sono morti sacrificando le loro vite per darci una patria ,lavoro e sicurezza.Facciamo qualcosa prima che sia troppo tardi!

  2. Sepp ha detto:

    Quando non c’e’ unione d’intenti si fa la fine del dodo.

  3. Fabrice ha detto:

    Ottimo articolo ma l’autore si scorda che l’Italia essendo una colonia europea degli USA ( disseminata da basi Nato a comando americano con un sacco di bombe nucleari!! ) ed essendo gli USA un paese multietnico e allora da questo punto di vista ovviamente è il paese dominato che tenderà a diventare come il paese dominante perchè se non fosse così ossia se si fosse rafforzata l’identità etnica nazionale il paese dominato si sarebbe ribellato al paese dominante prima o poi, sarebbe stata solo questione di tempo!! E infatti uno dei più grandi burattini che tengno i fili della crisi migratoria europea è un cittadino americano di lungo corso e finanziatore individuale N 1 dei Clintons e fondamentale finanziatore individuale di Obama e guarda un pò, che strana coincidenza, sia i Clintons che Obama sono sempre stati molto favorevoli all’immigrazione, addirittura Renzi ha ricevuto i complimenti di Obama per le sue politiche di accoglienza a braccia aperte!! Comunque il nome di questo personaggio è George Soros che Lamendola sicuramente conoscerà!!

    Cordiali saluti.

    Fabrice

    PS se i politicanti italiani dal dopoguerra a oggi, tranne rare eccezioni, sono stati dei servi di Washington e allora ovvio che che se i politicanti italiani invece di servire il loro popolo fanno i servi in primis per l’establishment del paese dominante sul suolo italiano, poi il popolo ne paga le conseguenze peggiori!! Ma il popolo italiano purtroppo non se ne rende conto perchè gli viene fatto il lavaggio del cervello h 24 con Tv e giornaloni!! E guarda un pò, che strana coincidenza, anche il popolo americano viene sottoposto al lavaggio del cervello h 24 con Tv e giornaloni!!

    Proprio delle strane coincidenze……!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *