L’equivoco dello Stato laico (prima parte)

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. ekaros ha detto:

    Purtroppo questa è la triste realtà dell’odierno periodo storico, oscuramento ciclico iniziato diversi secoli prima, che oggi sta raggiungendo il suo massimo sviluppo, fino alla completa rottura e all’esaurimento delle forze in esso sviluppatesi…
    E tutto corre verso la dissoluzione…
    Una notte una voce lontana sussurrò: Tu che mi ascolti, a te pongo domanda,
    sei forse un dio tu che vivo puoi uscir dalla tua tomba?
    E dal profondo del mio io uscì una voce:
    Una presente realtà or sono,
    che dal disfacimento terreno arde libera e attiva,
    e sottilmente ride dei vani moti,
    perenni moti da cui mai più è toccata…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *