Le radici spirituali dell’Europa. Romanità ed Ellenicità

Luca Valentini

Nato a Taranto nel 1977, è stato l’animatore nei primi anni del 2000 del Centro Studi Tradizionali Cuib Mikis Mantakas, con la correlata fanzine Camelot, a cui hanno offerto la loro preziosa collaborazione numerosi studiosi del tradizionalismo italiano. Attualmente, i suoi interessi, che spaziano dalla metapolitica alla Tradizione, dall’antichità classica alla dottrina ermetico-alchemica, lo coinvolgono in alcune collaborazioni di rilievo con riviste come Vie della Tradizione, Elixir, Arthos, Orientamenti, Orion. Suoi articoli sono apparsi anche su pubblicazioni come Ciaoeuropa, Graal, Hera, Simmetria ed Arketè.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Paganitas ha detto:

    Completamente d'accordo. Sento tanti battersi per le radici giudaico cristiane dell'Europa. Ma parliamo delle VERE radici dell'Europa, quelle che non gelano mai. E non sono certe mitologie orentali d'importazione ma le vere radici autoctone. Io non mi fermerei solo alle Grecità e alla Romanità. Parlerei delle radici IndoArie, popolo ancestrale dai precisi contorni spirituali che si possono ancora rintracciare nelle diverse connotazioni dell'Europa di oggi. Basta cercare l'etimo di Europa e il mito che gli sta dietro, certo non è nulla di giudaico cristiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *