Le memorie di un italiano inutile. Considerazioni su una Nazione in coma

Giovanni Sessa

Giovanni Sessa è nato a Milano nel 1957 e insegna filosofia e storia nei licei. Suoi scritti sono comparsi su riviste e quotidiani, nonché in volumi collettanei ed Atti di Convegni di studio. Ha pubblicato le monografie Oltre la persuasione. Saggio su Carlo Michelstaedter (Roma 2008) e La meraviglia del nulla. Vita e filosofia di Andrea Emo (Milano 2014). E' segretario della Scuola Romana di Filosofia Politica, collaboratore della Fondazione Evola e portavoce del movimento di pensiero "Per una nuova oggettività".

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. ekaros ha detto:

    Perfetta visione della ” vera” realtà storica, sconosciuta purtroppo ai più…

    E l’italian, servo e selvaggio, gode e protesta,
    e striscia a terra e sempre maledice,
    ma virilmente mai alza la testa….

  2. Cesare ha detto:

    Un’analisi attenta, appassionata e rigorosa di un uomo intellettualmente onesto che si differenzia profondamente dagli intellettuali odierni, “politicamente corretti” ed al servizio dei poteri forti mondialisti. Una lettura utile soprattutto ai giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *