La via solare nel XXI secolo

Potrebbero interessarti anche...

54 Risposte

  1. Dottor Mistero ha detto:

    Un saluto a tutti i partecipanti.

    Seguo da qualche tempo, seppur sporadicamente, questo sito che mi sembra proporre contenuti spesso più solidi rispetto al fin troppo variegato panorama dell’esoterismo contemporaneo.

    Mi è capitato così di incrociare questo interessante articolo, e l’ancor più interessante discussione che ne è seguita.

    Vorrei modestamente proporre qualche precisazione ed il mio contributo:

    E’ perfettamente vero quel che afferma Musashi al riguardo di Memphis-Misraim: Rudolf Steiner ricevette da Yarker una patente, tenne conferenze in quell’ambito e ne celebrò il Rito. Di ciò troviamo ampia traccia nel volume 265 dell’opera omnia, vi sono riprodotti perfino gli schizzi per la preparazione del Rito.

    Tra l’altro Rudolf Steiner attribuiva grande importanza alla personalità e all’azione di Giuseppe Garibaldi, che del Rito, a Napoli, fu il restauratore (cfr. Considerazioni esoteriche sui nessi karmici).

    Tuttavia il senso dell’operare di Steiner nell’ambiente massonico, può essere solo dedotto dalla sua autobiografia, ne riporto qualche passo:

    “…presi il diploma della società a cui ho accennato, che apparteneva alla corrente rappresentata da Yarker, ed aveva le forme massoniche dei cosiddetti gradi superiori. Nulla, assolutamente nulla, ho preso da questa società, se non la legittimazione puramente formale di istituire io stesso, in collegamento storico, un’attività rituale-simbolica.”

    E ancora:

    “Accanto all’elaborazione delle idee, nella cui veste il contenuto della conoscenza dello spirito veniva dato, si aspirava ad avere qualcosa che parlasse in modo immediato alla percezione, al sentimento. A questo bisogno volevo venire incontro.” (“La mia vita”, ed. Antroposofica, 1980 pp 343,344)

    Quindi nessuna Iniziazione, cosiddetta “tradizionale”, per Rudolf Steiner. Particolari significativi se ne possono cogliere dalla lettura del già citato volume.

    Per quanto invece riguarda la “Filosofia della libertà” e l’Iniziazione microcosmica, vale senz’altro quanto affermato da Musashi; lo stesso Rudolf Steiner ebbe più volte a precisare che “la comprensione della FdL fa del corpo astrale una Vergine Sophia”.

    Al riguardo delle iniziazioni di Massimo Scaligero posso precisare, avendolo conosciuto e seguito, con una qual minima cognizione di causa: definire “effervescente” la sua attività esoterica giovanile è un assoluto eufemismo, mi permetto di riportare un estratto dalla sua ultima conferenza pubblica, del 23 gennaio 1980. Sono le ultime parole della conferenza, quindi le sue ultime parole pubbliche, che faccio qui valere come suo testamento spirituale:

    “…guardate, ve lo dice uno che conosce tutte le correnti, le conosce a fondo, non c’è una corrente che io non abbia sperimentato. Le conosco tutte, con tutti i loro inganni, le loro insidie.

    Vi posso dire che la Scienza dello Spirito del Dottore è l’Oro del Sole sceso sulla Terra, è la grande ventura dell’uomo, è la via della liberazione dell’uomo, perchè c’è tutto; e noi dobbiamo essere degni di realizzare quest’impulso, è un dovere verso gli altri, verso il prossimo.

    Animati di amore verso il prossimo, realizzeremo quest’amore unicamente se siamo capaci di essere i portatori di questo principio; quindi strumenti, sia pure non degni, del Logos.”

    In conclusione direi che senz’altro Musashi afferma il vero quando dice che, oltre la Soglia dell’Iniziazione microcosmica, è il Divino che deve giungere all’umano e non viceversa.

    Massimo Scaligero soleva ricordarci che tutto l’impeto e l’afflato esoterico valgono solo fino a questa Soglia. Ma conseguito che sia il Pensiero Vivente, la Via diviene remissione al Divino, attesa e silenzio.

    Qui si prepara l’accesso ai misteri superiori, che sono soltanto allusi nell’opera pubblica di Rudolf Steiner, nè potrebbe essere altrimenti.

    Sotto la mole inesauribile della sua opera omnia giace un segreto sepolto, cui mai gli antroposofi della filiazione ufficiale osarono attingere: l’Oro del Sole è sceso sulla Terra.

    Ma questo non può certo essere argomento da comari esoteriche: giunge chi deve giungere, come afferma Musashi.

    Spero con questi accenni di non aver suscitato fraintendimenti, se è accaduto me ne scuso e sono pronto a chiarire.

    Buon silenzio a noi tutti

  2. Gregorio ha detto:

    Cito :

    “…guardate, ve lo dice uno che conosce tutte le correnti, le conosce a fondo, non c’è una corrente che io non abbia sperimentato. Le conosco tutte, con tutti i loro inganni, le loro insidie. ”

    Una simile ridicola spacconeria squalifica immediatamente chi la proferisce…perchè è una stupidaggine da ignoranti totali.

    Quanta confusione…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *