La via degli dei. Sapienza greca ed iniziazione

Giovanni Sessa

Giovanni Sessa è nato a Milano nel 1957 e insegna filosofia e storia nei licei. Suoi scritti sono comparsi su riviste e quotidiani, nonché in volumi collettanei ed Atti di Convegni di studio. Ha pubblicato le monografie Oltre la persuasione. Saggio su Carlo Michelstaedter (Roma 2008) e La meraviglia del nulla. Vita e filosofia di Andrea Emo (Milano 2014). E' segretario della Scuola Romana di Filosofia Politica, collaboratore della Fondazione Evola e portavoce del movimento di pensiero "Per una nuova oggettività".

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. “Αρετή διαχρεωμένη η Ελλάς, την τε πενίην και δεσποσύνην απαμύνεται”.
    Traduzione:
    La Grecia essendo dotata dalle virtu’ ,riesce a combattere , tanto la poverta’ ,quanto la padronanza (di occupazione sua).

    Tale era la visione Greca Antica, per quanto riguardava la battaglia continua contro la poverta’ (infatti la Grecia e’ un Paese non ricco di risorse) e la continua minaccia di occupazione ,da popoli piu’ forti e piu’ ricchi.
    Questa visione risultava dalla filosofia e la mitologia Greca, le quali erano un culto per la loro vita. Una filosofia ed una mitologia a cui credevano e cercavano di applicare ,in ogni fase delle loro vita. Virtu’ astratte che li guidavano e li ispiravano. Ispiriamoci ,anche noi, da loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.