La presenza delle profezie nel mondo greco e romano

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. Liberato De Vita ha detto:

    Vi invito a leggere un mio articolo pubblicato su Apodexis Magazine a questo link in cui, brevemente, è preso in esame l'oracolo della sorte la cui prassi ha una certo riflesso nei cosidetti: sortes sanctorum. Il link è: http://www.apodexis.org/?p=386

  2. pier paolo vaccari ha detto:

    perchè la Pizia è seduta davanti a un re; e perchè mai è seduta su un bacile?!

  3. debraee ha detto:

    Riguardo alle Sibille venivano interrogate dagli antichi per avere sicurezza riguardo a fatti privati o di natura pubblica. E venivano credute e seguite , il loro linguaggio sibillino è figurato oscuro, misterioso, enigmatico. Oracoli e libri sibillini sono raccolte di profezie e libri profetici consultati in occasioni eccezionali.Presso i Greci e i Romani, SIBYLLA-PROFETESSA che, ispirata da Apollo, concedeva presagi e oracoli. Ora ci sono le carte delle sibille da interrogare per chi segue la routine della cartomanzia. Nei cartoni animati è stata presentata POLLON-combina-guai, la figlia di dei. Profezia, profetessa, profetizzare, in ogni sua sfumatura è un DONO ECCEZIONALE dato a chi lo ha domandato alla SAPIENZA-SOPHIA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *