Il luogotenente di Dio

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. paolo2 ha detto:

    E’ molto interessante quest’interpretazione sulla funzione storico-metafisica di Giovanna d’Arco e più in generale sul significato della profezie. Che voi sappiate, le opere di Albert Mirgeler, in particolare questa su Giovanna d’Arco ma eventualmente anche altre, sono mai state tradotte in italiano?
    Grazie

  2. Franco ha detto:

    Nel termine ‘luogotenente’ impiegato da Evola e riferito a Giovanna d’Arco, sicuramente non gli era estranea la nozione che tale termine evoca nella tradizione islamica. Detto in breve, la luogotenenza viene riconosciuta ad Adamo nel Corano, in quanto creatura speciale di Dio ed erede,cui viene affidata la cura del creato. In arabo il termine è ‘khalifa’, e da qui le implicazioni politiche di legittimazione del potere monocratico ispirato divinamente. Elemento tanto invidiato ad esempio da Federico II ai Califfi che ben conosceva, lui che doveva continuamente fare i conti col Pontefice romano. Il problema dei ‘Due Soli’ è stato dibttuto da Dante, come è noto, nel De monarchia. Guénon, da pari suo, delinea con pochi tratti l’essenziale problema in Autorità spirituale e Potere temporale.
    Vi sarebbe da pensare che il destino di Giovanna era determinato, e non poteva avere altri sbocchi che quelli che ha avuti, e che Evola accenna nella sua recensione. La tesi di Albert Mirgerler, anche se con qualche sbavatura, non si discosta molto da quanto anche i tradizionalisti moderni hanno cercato di approfondire.

  3. @paolo2: ho effettuato qualche ricerca, non risulta che alcun libro di Mirgeler sia stato mai tradotto in italiano.

  4. paolo2 ha detto:

    Grazie mille per l’interessamento … in effetti anch’io ho provato a fare qualche ricerca, ma sembra proprio che nessuno si sia mai curato di tradurre queste opere. Un vero peccato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *