I volti della disumanità

Potrebbero interessarti anche...

9 Risposte

  1. Julian ha detto:

    Se sei contro il mondo il mondo è contro di te.
    Questa è l’essenza segreta del cristianesimo, evento provvidenziale nella storia dell’occidente, rettificazione necessaria perchè il paganesimo era morto.
    Chi non realizza come carne e sangue il precetto di non fare agli altri ciò che non si vorrebbe fosse fatto a se stessi è destinato ad essere perseguitato persino dagli steli d’erba, dagli insetti, dalla polvere e dalla morte, che sopraggiungerà con violenza.

  2. Un articolo ASSOLUTO:)) grazie per avermi potuto inserire un “commento”. Cordialmente
    Alessandro Camanini

  3. ekaros ha detto:

    Si, ideologie di questa epoca, di questo materialissimo periodo storico, di questo oscuro ciclo.
    Ma fino a quando? Fin quando i gabellier e i lestofanti, e i manovrator di masse e d’illusioni, che d’ogni mezzo han ragion per comandare, avran piana la via?
    Fin quando occulte forze si terranno padron di masse ignare?
    Qual falsi e aurei idoli ancor creeranno?
    E un buio ancor più cupo l’uman cinge,
    mentre l’infernal parodia tempo divora…

  4. Michael Picasso ha detto:

    Articolo di raro valore informativo ed etico. Una perla. Sicuramente uno scritto di alto liveòllo anche secondo gli standard del Centro Studi La Runa.

  5. Michael Picasso ha detto:

    Purtuttavia un solo punto mi suscita sorpresa e disappunto: Quello collegato alla tragica vicenda Englaro. Il discorso però non è ideologico, ma tutto scietifico. Così come la ragazza è stata uccisa da una finta scienza che considera la morte cerebrale come morte effettiva (qualunque individuo in certe corcistanze limite può produrre la cd. morte cerebrale essendo vivissimo). Non discuitiamo del fatto che la ragazza avesse reazioni fisiche alle carezze ed alle persone e nemmeno che avesse ancora le mestruazioni, sintomo di una morte senz’altro ‘soprannaturale’. Ma rammentiamo tutti che la pseudo-legge assassina consente predazioni di organi da ragazzi vittime di incidenti a CUORE battente, nascondendo la rapina degli organi dietro la morte cerebrale e la politicamente cancerosa ‘donazione’ di organi. Veri e propri assassini di massa legalizzati di cui tutti possiamo farne le spese.

  6. Julian ha detto:

    E bravi, non avete inserito il mio commento sulla home page..
    Non in linea vero?
    Buonanotte!

  7. Avv. Claudio Guzzo ha detto:

    Condivido le lodi e le riserve di Michael Picasso. Vorrei solo aggiungere che la scienza potrebbe portare al risveglio di persone in stato di coma “profondo”. Se dovesse capitare a me una disgrazia di quel genere, gradirei essere tenuto in vita e autorizzo sperimentazioni sul mio corpo anche molto pericolose per la mia sopravvivenza, dopo un anno di “coma profondo”, qualora siano finalizzate a rendermi nuovamente capace di comunicare. Spero vorrete pubblicare questo mio “testamento biologico”

  8. Paolo Maria ha detto:

    Con tutto il rispetto, e lasciando fuori le valutazioni sul cristianesimo, credo che i passaggi su aborto ed eutanasia siano semplicemente irricevibili. Per foga polemica contro il cristianesimo si finisce per sposare l’ ideologia (veramente disumana) dei radicali&affini… Forse un minimo di serenità intellettuale in più, da parte di Fabio Calabrese, non guasterebbe. Dalla lettura dei suoi scritti fluviali sembra che il cristianesimo sia per lui un’ossessione totalizzante.

  9. Alex ha detto:

    L’articolo è interessante riguardo la distorsione di certe contrapposizioni apparenti come quella eugenetica/cacogenetica, però sembra che l’autore quando difende alcune frasi simil-eugenetiche pronunciate da Brand voglia restare dentro a questa falsa dialettica .
    Per me sono assurde tutte e due, l’uomo moderno non dovrebbe mettere bocca sull’eredità genetica di nessuno, men che meno attraverso tecniche genetiche e mediche. Lasciare che siano la terra e il cielo e sopratutto l’interiorità dell’uomo a definire quest’eredità.

Rispondi a Alex Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *