Ganesha, il signore della conoscenza

Mario Enzo Migliori

Nato a Prato nel 1953. Collabora alle seguenti riviste di studi storici e tradizionali: Arthos; La Cittadella; Vie della Tradizione; ha collaborato a Convivium ed a Mos Maiorum. Socio della Società Pratese di Storia Patria; dell'Istituto Internazionale di Studi Liguri e del Centro Camuno di Studi Preistorici. E' stato tra i Fondatori del Gruppo Archeologico Carmignanese.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. daniela ha detto:

    per me è un mito molto strano.

    Però condivido il desiderio di Parvati

  1. 6 dicembre 2011

    […] Come suo padre Shiva anche Ganesha possiede molti nomi: Dvaimatura, Dvideha, Gajadhipa, Gajanana, Ganadhipa, Ganama, Ganapati, Lombodara, Vighnesvara, Vighnaraja, Vi­gnesha. In Giappone viene chiamato Binayaka ed è adorato in un modo estremamente esoterico. Lo si rappresenta in genere mentre si unisce a una dea. Le sculture giapponesi che lo raffi­gurano non devono essere alte più di 18 cm. e vengono accurata­mente nascoste al pubblico. Binayaka e la sua compagna sono chiamati con un solo nome, Shoten, e si crede rappresentino il realizzarsi dell’illuminazione. Il culto di Ganesha è diffuso in tutta l’ Asia sud-orientale, soprattutto perché è il dio che rimuove o di­strugge gli ostacoli. tratto da: http://www.centrostudilaruna.it/ganesha-il-signore-della-conoscenza.html […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *