Autore: Renzo Giorgetti

Aleister Crowley (12 ottobre 1875 – 1 dicembre 1947).

V per vittoria

La storia di questo segno è intessuta di coincidenze significative e dimostra, in tutti i suoi riferimenti più o meno diretti, di avere qualcosa di magico; la sua stessa origine non è del tutto chiara.

Controcultura… contro cosa?

“Mentre nuovi cambiamenti più o meno artificiali si approssimano, i veri mali non fanno altro che aumentare ed aggravarsi, portandoci sempre più lontano non solo dalla soluzione del problema, ma anche dalla sua pura e semplice comprensione”.

Sul divismo

Il divo è sempre un “divo di stato”, che può emergere e farsi notare inizialmente anche per la propria posizione non conforme, ma che dovrà sempre, per potersi affermare, legarsi a quelle forze in possesso del controllo della comunicazione di massa.

La televisione come simbolo

La televisione svolge una funzione, più o meno volontaria, di “fenditura nella grande muraglia”, essendo il suo campo d’azione proprio quel mondo sottile, intermedio tra spirito e materia, dove le influenze dello psichismo inferiore possono maggiormente e più facilmente dispiegarsi.