Julius Evola e la filosofia dell’esistenza
| |

Un estratto dalla Prefazione di Giovanni Sessa alla nuova edizione del libro di Gian Franco Lami Arte e filosofia in Julius Evola.

Il sottosuolo del presente
| |

In Italia si sta affermando una corrente di pensiero che riconosce la centralità della domanda teoretica, posta però oltre le categorie della logica tradizionale.

La Germania segreta. Kantorowicz tra storia e mito
| |

Nella prospettiva di Kantorowicz l’origine non è nel passato, ma è meta cui tendere, nell’inesausta apertura della possibilità.

Il teatro di Eliade. Tra mito e politica
| |

La produzione teatrale di Eliade, recentemente pubblicata in edizione critica, è intrisa di valori mitico-simbolici, punto d’arrivo dei suoi studi eruditi.

Massimo Fini e il pensiero ribelle. La modernità di un antimoderno
| |

Il recente La modernità di un antimoderno di Massimo Fini è un implacabile corpo a corpo con le convenzioni e il senso comune contemporanei.

Pedagogia ed identità. Le tesi di Hervé A. Cavallera
| |

Il libro del professor Hervé A. Cavallera sui problemi della scuola e del mondo accademico invita ad un’azione doverosa, necessaria e possibile.

Shakespeare e il nulla. L’ultimo libro di Massimo Donà
| |

Nei drammi di Shakespeare, analizzati da Donà organicamente per trarre da essi il contenuto segreto che si mostra nei cenni e nelle allusioni dei personaggi, emerge la confusa varietà della vita, nella quale è altresì rinvenibile una misteriosa unità, un’identità inconsistente.

Massoneria e Grande Guerra. Una storia ambigua
| |

Negli atti di due recenti convegni vengono messe in luce le relazioni tra la Massoneria italiana e le forze politiche in campo nei mesi che seguirono il Patto di Londra.

Heidegger e i Quaderni neri. Una disputa incontenibile
| |

Nei confronti del pensiero di Heidegger si sta tentando di mettere in atto un processo di sterilizzazione politica, servendosi dell’espediente liberticida che Alain de Benoist definì reductio ad hitlerum.

Elogio della giovinezza e dell’estate. Sull’ultimo libro di Riccardo Paradisi
| |

Un’estate invincibile di Riccardo Paradisi è è una mano tesa a quanti non si siano ancora arresi alle mezze verità e all’azzeramento della dimensione profonda della vita.

Gli Imperi della Paura. Finanzcapitalismo ed Islam
| |

Oltre alla guerra dichiarata all’Occidente dalle organizzazioni armate islamiche è in corso una sottomissione dolce dell’Europa.

Il neofascismo in Sardegna. Un nuovo saggio storico
| |

Il libro di Serra e Abis Neofascisti rappresenta un importante momento del recupero della memoria storica delle destre italiane.

Religioni misteriche e uomo contemporaneo: un possibile incontro
| |

Con il suo ultimo lavoro Stefano Arcella ha presentato i tratti connotanti i culti misterici d’Occidente e d’Oriente, chiedendosi quale sia la Via oggi praticabile per una possibile riattualizzazione di tale retaggio spirituale.

Julius Evola in guerra
| |

Il libro di Gianfranco de Turris è un’opera di ricostruzione e contestualizzazione storica che, in termini stilistici, può essere avvicinata alla tradizione del biografismo anglosassone.

Dalla Casina Rosa. Prospettive morselliane
| |

Il volume collettaneo Guido Morselli. Un Gattopardo del Nord raccoglie alcuni contributi dei più noti esegeti italiani e stranieri dello scrittore.

Né destra né sinistra. Una critica del radicalismo liberale
| |

Nel recente saggio di Paolo Borgognone viene delineata la storia dell’involuzione politica della sinistra italiana.

Un morto tra noi. L’ultima notte di Muammar Gheddafi
| |

Il romanzo di Yasmina Khadra L’ultima notte del Rais ripercorre la vita e gli ultimi istanti di Muammar Gheddafi.

Ribellarsi è giusto! Alain de Benoist e il nuovo ordine mondiale
| |

Per de Benoist il Trattato transatlantico sul commercio e gli investimenti non è che il momento conclusivo dell’occidentalizzazione del mondo.

Tecniche e strategie per sopravvivere alla modernità
| |

In un libro di Gianfranco de Turris indicazioni teoriche e pratiche per uscire indenni, spiritualmente ed esistenzialmente, dallo stato presente delle cose.

М. Хайдеггер — читатель Эволы
| |

С некоторого времени и в Италии тема Хайдеггера встает в центре внимания «политкорректных» интеллектуалов. Дебаты открыла публикация в издательском доме «Bompiani» «Черных тетрадей» немецкого философа, а также публикация эссе Донатэллы Ди Чезаре «Хайдеггер и евреи» (Bollati Boringhieri). Излишне говорить, что … Continua a leggere

Julius Evola. Antimodernità, Tradizione e scienza dell’Io
| |

È da poco uscito il numero doppio (168-169) di Vie della Tradizione che raccoglie gli Atti del Convegno tenutosi a Napoli il 21 giugno del 2014 per commemorare il quarantennale della morte di Julius Evola.

Julius Evola oltre Nietzsche
| |

Par delà Nietzsche rende ragione a quanti sostengono Evola essere filosofo del Novecento di spessore europeo.

Heidegger lettore di Evola
| |

La scoperta di un’inedita citazione evoliana nei quaderni di Heidegger potrà stimolare altre ricerche sui rapporti Heidegger-Evola, sulla scorta di segnavia già individuati.

Studi Evoliani 2013. Gli approfondimenti dell’annuario della Fondazione Evola
| |

Studi Evoliani 2013 è un Annuario imperdibile per quanti siano interessati al dibattito intellettuale intorno ad Evola e alle attività della Fondazione che porta il suo nome.

Guénon e la crisi della modernità
| |

Nel 1927 uscì in Francia La crisi del mondo moderno, sintesi valoriale della corrente di pensiero che si è posta in modo radicalmente critico nei confronti della modernità, lungo tutto il secolo XX.

Veneziani e la “Lettera agli Italiani”. Qualcuno risponderà all’appello del mittente?
| |

L’ultimo libro di Marcello Veneziani pone una serie di questioni sull’identità nazionale che occorrerà affrontare.

Arte e filosofia. Le tre vie dell’arte occidentale secondo Massimo Donà
| |

‘Teomorfica’ di Massimo Donà (Bompiani) propone un sistema di pensiero muovendo dall’ambito estetico, in un frangente storico in cui il comune sentire filosofico dice l’impossibilità del sistema.

Francescanesimo e Catarismo. Storia di un rapporto ambiguo e frainteso
| |

Nel suo recente saggio L’albero del Bene (ed. Arkeios) Giuseppe Spadaro sostiene che i Catari in realtà non fossero che Veri Cristiani.

Non aver paura di dire… Oltre i monoteismi contemporanei
| |

Non aver paura di dire…è un libro definibile come anti-monoteistico, in quanto contrapposto al Pensiero Unico e ai fanatismi religiosi di ogni specie.

Il Tao della Biologia. Giuseppe Sermonti e la favola evoluzionista
| |

Sermonti dimostra che la tesi dell’origine di una specie per aggiunte terminali ai caratteri di un’altra è ormai superata.

Ricordi di un Hobbit. Tolkien a teatro
| |

La pièce teatrale di Gianfranco de Turris e Sebastiano Fusco svela cosa è successo dopo la partenza di Frodo e Gandalf dai Porti Grigi.

Bestie, uomini e Dei. Un libro tra natura, politica ed esoterismo
| |

Bestie, uomini e dei di Ferdinand Ossendowski è un libro affascinate, policentrico e attualissimo.

Immigrazione e Forma-Capitale. Un rapporto troppo spesso sottaciuto
| |

Un libro si occupa di immigrazione in termini critici, individuando in essa lo strumento utilizzato dal capitalismo transnazionale per sradicare fisicamente ed esistenzialmente i popoli.

Su Marte in bicicletta. Le interviste di Ray Bradbury
| |

Per comprendere a fondo la “visione del mondo” che ha sostenuto dall’interno la lunga attività intellettuale di Ray Bradbury sono ora a disposizione del lettore italiano dodici interviste.

La destra siamo noi? No, non tutti. Sull’ultimo libro di Giampaolo Pansa
| |

Ne La destra siamo noi. Una controstoria italiana da Scelba a Salvini, Giampaolo Pansa entra nel mondo, poco conosciuto nei suoi aspetti propriamente umani, della “destra” italiana.

Genealogia e nuovo inizio. Note sull’ultimo saggio di Giovanni Damiano
| |

Come alla fine dell’età ellenistica il neoplatonismo si pose “come controcanto del cristianesimo” quale alternativa al rinnegamento dell’origine, evocazione forte e piena del Nuovo Inizio, così il libro di Damiano L’emozione genealogica è riferimento saliente per quanti oggi si muovano nella medesima direzione.

Evola e Dante. Esoterismo ed Impero
| |

Tra i molti libri dedicati ad Evola nel 2014, in occasione del quarantennale della scomparsa, vale senz’altro la pena ricordare il volume di Sandro Consolato Evola e Dante. Ghibellinismo ed esoterismo, pubblicato dalle edizioni Arya.

Verso ignote costellazioni. Gli scritti sulla Politica e la Storia di Andrea Emo
| |

Verso la notte e le sue ignote costellazioni di Andrea Emo, recentemente edito da Gallucci per la cura di Massimo Donà e Raffaella Toffolo, emenda dai luoghi comuni che gravano sul dibattito teorico relativo alla categoria del Politico.

L’altra filosofia d’Occidente. Le parole sonanti di Massimo Donà
| |

La filosofia di Massimo Donà, di cui è stato recentemente pubblicato Parole sonanti. Filosofia e forme dell’immaginazione, recupera un sapere Altro, che ha avuto uno sviluppo carsico, in quanto pensiero “notturno”, “novalisiano”, ma comunque presente, nonostante la marcia trionfale del lógos diairetico-eleatico, in Occidente.

Tempo e cosmo. Il significato occulto del calendario
| |

Il saggio di Maurizio Ponticello ‘I pilastri dell’anno’ è un’opera chiara, organica ed esaustiva sull’esperienza del tempo e la stessa idea di calendario.

Arte ed Ermetismo. Quattro artisti esemplari
| |

Un saggio di Dalmazio Frau dimostra come la filosofia neoplatonica e la tradizione ermetica abbiano influito sulle opere di Bosch, Brueghel, Dürer e Van Eyck.

Itinerari nel pensiero di Tradizione. L’Origine o il sempre possibile
| |

Il presente saggio costituisce un estratto dall’Introduzione del recente libro del prof. Giovanni Sessa Itinerari nel pensiero di Tradizione (Solfanelli, Chieti 2014, € 13,00).

Sull’inutilità della destra. Brevi note a margine di un testo esplicito
| |

Un recente libro di Luigi Iannone muove dalla constatazione che, nella realtà contemporanea, sia la cosiddetta destra che la sinistra hanno rimodulato i propri paradigmi ideali ed esistenziali, collocandosi all’interno dei confini segnati dal politicamente corretto, rendendo definitivamente evidente che la loro dicotomia è venuta meno ed è meramente strumentale alla pratica elettoralistica.

L’esemplarità evoliana. Il ritorno de “Il cammino del cinabro”
| |

Da poco è nelle librerie per le Edizioni Mediterranee Il cammino del cinabro di Julius Evola, in una nuova edizione ampliata da immagini e documenti inediti.

Mondialismo e Sessualità. L’avvento dell’uomo senza identità
| |

Siamo destinati ad andare verso un mondo che non conoscerà più le diversità che si attraggono e si respingono nell’eterno gioco cosmico della vita?

Le memorie di un italiano inutile. Considerazioni su una Nazione in coma
| |

Piero Buscaroli è indubbiamente uno dei “grandi vecchi” della destra italiana. Il tratto scarno ed incisivo della frase, l’eleganza del periodare, il tralignare in esso di conoscenze erudite accompagnate dal ritmo affabulatorio, rendono unica la sua prosa.

Berlusconismo ed egemonia culturale. Sogno e realtà
| |

La cultura delle destre di Gabriele Turi, storico contemporaneista dell’Università di Firenze, è un tentativo esegetico del berlusconismo che si distingue per la tesi centrale sostenuta, davvero paradossale.

Filosofia e Università. Tra Heidegger e Jaspers
| |

L’unità di vita e pensiero è esperita in Jaspers come orizzonte inglobante, il cui carattere precipuo esige una radicale separazione del soggetto conoscente dall’oggetto conosciuto.

Esoterismo, Tradizionalismo e Fascismo. Un rapporto complesso e sottaciuto
| |

La politica culturale inclusiva di Evola, attestata dall’esperienza di “Diorama”, mirava a valorizzare ciò che accomunava e univa l’area intellettuale di riferimento, non ciò che tendeva a dividerla, a disgregarla.

Querelle intorno ad un libro non ancora pubblicato. Piero Vassallo e il (suo) “delirio” teologico
| |

Uno spassoso studioso cattolico giudica, recensione e stronca un libro mai pubblicato, senza neppure rendersene conto.

1 2